Pubblicato il

Differenziata: task force della Polizia municipale

Santa Marinella. Elevate numerose multe dagli uomini del comandante Kety Marinangeli

Santa Marinella. Elevate numerose multe dagli uomini del comandante Kety Marinangeli

di GIAMPIERO BALDI

S. MARINELLA – La task force della Polizia municipale, incaricata di verificare le illegalità commesse dai cittadini che non rispettano la normativa inerente la raccolta differenziata, ha ottenuto un significativo successo. Dopo i controlli fortemente voluti dall’amministrazione comunale ed effettuati dai Vigili urbani in quei condomini che, in barba alla delibera comunale, istituisce il ‘‘porta a porta’’, non gettano i differenziati nei contenitori appositamente consegnati dalla ditta appaltatrice, tanto da costringere la Polizia locale ad elevare numerose multe, questa volta gli uomini del capitano Kety Marinangeli hanno effettuato sopralluoghi in diverse zone cittadine dove erano stati segnalati depositi di sacchetti di rifiuti indifferenziati vicino alle campane del vetro collocate nella zona di Belvedere. L’operatore di Polizia incaricato, dopo aver letteralmente aperto i sacchetti “incriminati”  per trovare all’interno tracce di coloro che li hanno abbandonati, grazie ad alcuni documenti sono riusciti a rintracciarli e gli hanno comminato una sanzione di 50 euro. Stessa sorte ad altri tre residenti dallo scarso senso civico di via Elcetina che avevano, anche loro, lasciato davanti alle campane dei differenziati, sacchetti di immondizia non riciclabile. Anche loro sono stati “scoperti” dall’acuto vigile che ha elevato altrettante multe da 50 euro. Sull’argomento interviene il comandante della Polizia Locale. “invito tutti i cittadini a rispettare la normativa sulla raccolta differenziata – dice il capitano Kety Marinangeli – perché è un atto di civiltà e di rispetto verso coloro che invece la fanno. Ormai il periodo più difficile dell’anno per il porta a porta che è quello estivo è superato quindi, non essendoci più i villeggianti è possibile limitare il problema. Invito i cittadini a rivolgersi all’ufficio della Gesam per portare quei suggerimenti che saranno utili per migliorare il servizio ma fino a quando non verranno apportate le variazioni invito i residenti a rispettare le norme”. Il problema più grave è quello dello smaltimento dei rifiuti indifferenziati e cioè quelli che vanno in discarica. Attualmente gli operatori della Gesam passano una sola volta a settimana per raccogliere i rifiuti urbani non riciclabili ed ovviamente non è sufficiente per evadere questo genere di rifiuti. “Abbiamo espressamente chiesto alla Gesam di aumentare i passaggi per gli indifferenziati – fanno sapere dall’ufficio stampa del sindaco – per cui stiamo attendendo una risposta che ci auguriamo sia positiva”.

ULTIME NEWS