Pubblicato il

Terme, se ne parla in casa Pd

CIVITAVECCHIA – Il partito democratico affronta il problema Terme. Ieri, durante la riunione del direttivo, l’assessore ai Lavori Pubblici Mirko Mecozzi e l’architetto Ermanno Mencarelli hanno illustrato ai democrat la situazione attuale. “Abbiamo chiesto chiarimenti – ha spiegato il coordinatore del partito Clemente Longarini – per cercare di districarci in questa materia così complessa. Una cosa è certa: le terme sono occasione di sviluppo per Civitavecchia ma per raggiungere l’obiettivo e portare a compimento l’opera – ha aggiunto Longarini – dobbiamo sicuramente fare molta attenzione, rivisitando tutti gli atti del passato”. Se, dunque, ad oggi è necessario annullare degli atti, questi devono essere annullati. “Dobbiamo far sì – ha aggiunto inoltre il coordinatore dei democrat – che il provvedimento riparta con il piede giusto”. E in questo senso, la decisione dell’amministrazione comunale di “revocare alcuni atti e ripartire – ha detto Longarini – è una impostazione corretta. Ma bisogna lavorare con prudenza perché non possiamo correre il rischio che questa vicenda ritardi ancora l’apertura dei cantieri”. Una volta approfondita per bene la materia i democrat si dicono disposti ad aprire il dialogo all’interno della maggioranza e, dunque, anche con Sel che proprio nei giorni scorsi aveva chiesto di raggiungere un accordo su cinque punti importanti, tra cui proprio le Terme. “Ci deve essere condivisione – ha concluso Longarini – e scambio di idee all’interno della maggioranza, in caso contrario rischieremmo di arenarci”.

ULTIME NEWS