Pubblicato il

Cetli Nbc, nuova interrogazione parlamentare

Cetli Nbc, nuova interrogazione parlamentare

Il deputato SeL Zaratti chiede chiarimenti ai ministri della Difesa e dell'Ambiente sul futuro del centro

CIVITAVECCHIA – Chiarezza sul futuro del Centro tecnico logistico interforze Nbc di Civitavecchia, dopo l’allarme per la realizzazione di un inceneritore per bruciare armi chimiche della Seconda Guerra Mondiale. È quella che chiede Sel al ministro della Difesa Mario Mauro e a quello all’Ambiente Andrea Orlando, attraverso una nuova interrogazione parlamentare presentata il 1° ottobre scorso alla Camera da Filiberto Zaratti. Si chiede la sospensione dell’iter di realizzazione dell’inceneritore “per approfondire – si legge – gli effetti ambientali e sanitari di tale scelta e garantire un’adeguata informazione sul progetto”. SeL, nello specifico, chiede di verificare “se le attività che si sono svolte nell’impianto fin dai tempi del Ministero della Guerra abbiano alterato lo stato del suolo e delle falde acquifere” e “se siano state prese in considerazione diverse modalità di “smaltimento” finalizzate alla demilitarizzazione delle armi chimiche, in luogo del previsto impianto di ossidazione termica”.  

ULTIME NEWS