Pubblicato il

«Antonelli accusa senza dare alcuna cifra»

I consiglieri Pdl dell’Università Agraria di Tarquinia sparano a zero

I consiglieri Pdl dell’Università Agraria di Tarquinia sparano a zero

TARQUINIA – «Pronti ad essere querelati se le cifre e gli atti citati non esistono o se le cifre in essi riportati non sono vere”. Non è nostro costume sbandierare inesattezze e cifre non veritiere, ma che ora si arrivi a disconoscere gli atti che vi siete approvati è ridicolo». Lo dichiarano i consiglieri Pdl dell’Università Agraria di Tarquinia, definendo «puerile la filastrocca sulla non richiesta degli atti amministrativi, per altro ricca di quell’inutile enfasi di chi non sa quali pesci pigliare pur di nascondere il suo operato. Nessuna cifra data; detto tutto ed il contrario di tutto; nessun atto citato nello specifico questo il contenuto della replica stonata del Presidente Antonelli. Detto questo – prosegue la nota – sarebbe molto più idoneo metaforizzare sull’operato della sua giunta che tirare in ballo pinocchio, della serie corpo male usato quello che fa gli viene pensato». «La rissa politica, specialità del presidente, non ci piace – aggiungono i consiglieri Pdl – Antonelli continua ad offendere senza rispondere alle domande tanto da eluderle, senza dare nessuna cifra. Sull’agriturismo, perché non dice ai cittadini di Tarquinia a quanto ammonta il costo complessivo di quell’agriturismo promesso in campagna elettorale, ancora da terminare e soprattutto con destinazione diversa da quella decantata? – si domandano – A quanto ammonta la rata annuale del mutuo che i cittadini stanno pagando per l’ormai ex agriturismo?». Dubbi anche sulle indennità: «Perché il presidente Antonelli non pubblica la delibera di giunta n. 153 del 22 agosto 2007 con la quale le stesse venivano aumentate? – si chiedono – Pessimo parlare oggi di risparmi, ribadiamo che non dovevano essere aumentate le indennità nel 2007». I consiglieri Pdl dell’Università Agraria ricordano in fine al che «la coerenza non si vende al metro, non era lei che andava dicendo come fosse un errore ridurre gli amministratori per poi invece dichiarare di aver ridotto gli amministratori con la nomina della terza giunta in tre anni? Tra l’altro l’assessore Stella è stato da lei espulso oppure dimesso volontariamente per altri motivi? Preferiamo replicare con le carte alla mano – concludono – l’Università Agraria non è il paese dei balocchi dove Antonelli calato nelle vesti di mangiafuoco, può fare e disfare tutto a suo piacere».

ULTIME NEWS