Pubblicato il

Idrico, Giorgio Maggi è il commissario ad acta

Idrico, Giorgio Maggi è il commissario ad acta

Nominato dalla Regione Lazio per garantire il passaggio al Acea Ato2. Crollano le speranze di Luciani di vedere la nascita di una partecipata 100% comunale

di SONIA BERTINO

CIVITAVECCHIA – Giorgio Maggi. È questo il nome del commissario ad acta nominato dalla Regione e che si dovrà occupare del passaggio di Civitavecchia ad Acea Ato2. Una nomina che va proprio nella direzione tracciata dalla sentenza del Tar del Lazio prima e del Consiglio di Stato poi. E con l’arrivo del manager sembra destinata a ‘‘tramontare’’ la speranza di Sel di veder confluire il servizio idrico locale in un’azienda speciale al 100% partecipata dal Comune. Un’idea messa nero su bianco in quell’accordo sottoscritto pochi giorni fa dai vendoliani e dai democrat e che ha determinato la ‘‘pace’’ dei due partiti prima del Consiglio comunale su Italcementi. Secondo il ‘‘piano’’ di Sel e Pd, infatti, l’amministrazione avrebbe dovuto procedere da qui a breve alla revoca della convenzione di gestione sottoscritta dal Commissario Di Caprio, con la quale si aderiva ad Acea Ato2 e all’approvazione della delibera con la quale rincodurre il Servizio idrico integrato. Tutto, nel pieno rispetto della legge Galli e del referendum popolare che ha visto 23mila civitavecchiesi esprimersi a favore dell’acqua pubblica. Ora, però, la nomina del Commissario ad acta, rischia di rendere la strada tracciata dalla coalizione di centrosinistra impervia e ricca di ostacoli.

ULTIME NEWS