Pubblicato il

Al via la sistemazione degli argini del Fiora

Al via la sistemazione degli argini del Fiora

Montalto. Firmato il provvedimento di somma urgenza

MONTALTO – L’amministrazione comunale di Montalto di Castro ha firmato in questi giorni un provvedimento di somma urgenza per la sistemazione degli argini terminali alla foce del fiume Fiora. L’alluvione dello scorso 12 novembre aveva distrutto le sponde della banchina per un tratto di 250 metri, divelto le paratie di legno e sconnesso il retrostante terrapieno nonché i piazzali di accesso per pescatori e diportisti. Gli argini in pietra naturale già compromessi precedentemente, ad oggi presentano dei cedimenti della scogliera anche per via dello smottamento del piede dell’argine che, non protetto dai massi, è stato sottoposto ad erosione dalla corrente del fiume Fiora. A seguito delle segnalazioni della Guardia costiera di Montalto, l’amministrazione comunale sta intervenendo in maniera cospicua per la pubblica incolumità delle persone. Giovedì scorso si è infatti svolto l’incontro per la verbalizzazione dell’intervento, dove erano presenti, oltre al sindaco Sergio Caci, l’assessore ai lavori pubblici, Matteo Carmignani; l’ingegnere del Comune, Paolo Rossetti; per la Capitaneria di porto il comandante CFCP Pasquale di Gioia e il M.llo Lamberto Alessandro; il direttore dei lavori della direzione regionale ambiente, Fabio Fabbri; il responsabile del procedimento, nonché dirigente dell’area difesa del suolo della costa dell’Ardis, Paolo Lupino; il direttore dell’agenzia regionale per la difesa del suolo, Mauro Lasagna, unitamente al direttore operativo Giovanni Occhino. I lavori proposti per rimuovere le condizioni di pericolo immediato consistono nel salpamento del materiale crollato dagli argini o disposto in maniera precaria, il drenaggio del piede dell’argine per creare l’imbasamento della parte inferiore della sponda da risagomare. In seguito, al fine di mettere in sicurezza le sponde attualmente dissestate, si predisporrà la ricollocazione del materiale con la stessa pendenza e le stesse dimensioni originali.

ULTIME NEWS