Pubblicato il

Idrico, Sel: "La nomina del commissario non cambia i piani dell'amministrazione"

Idrico, Sel: "La nomina del commissario non cambia i piani dell'amministrazione"

Il coordinatore di Sinistra ecologia e libertà Pierfranco Peris replica alle dichiarazioni dell'ex sindaco di Civitavecchia Gianni Moscherini sul passaggio di Civitavecchia ad Acea Ato2: "Subito un consiglio comunale la delibera per la revoca della convenzione di gestione e l'atto di indirizzo per la costituzione dell'azienda speciale".

CIVITAVECCHIA – La nomina del Commissario ad Acta non cambia i piani dell’amministrazione comunale e la volontà di realizzare un’azienda speciale al 100% partecipata dal Comune per la gestione del servizio idrico della città. Almeno è questo il pensiero del coordinatore di Sinistra ecologia e libertà Pierfranco Peris che replica alle dichiarazioni dell’ex sindaco di Civitavecchia Gianni Moscherini. “Nè lui, nè la Regione possno obbligare un consiglio comunale a rinunciare al potere decisionale di applicazione del proprio Programma elettorale, secondo il principio giuridico di sussidiarietà. Questo vale a maggior ragione adesso che la legge ha abolito le Autorità d’Ambito e dopo che il referendum ha ripristinato la normativa comunitaria, che consente ai Comuni – spiega Peris – di poter gestire il servizio idrico integrato attraverso l’azienda speciale, unica maniera per realizzare la vera ripubblicizzazione secondo lo spirito referendario, altro che Acea Ato2”.  Da Sel inoltre ritengono necessario “operare un immediato e ulteriore approfondimento sulla questione, acquisendo pareri, legali e di esperti qualora ci siano, per avere una volta per tutte a disposizione tutte le condizioni per procedere fino in fondo nel rispetto del volere dei cittadini e del programma di coalizione e presentare quindi, all’interno del prossimo Consiglio Comunale, prima ancora che il Commissario ad acta si insedi, la delibera per la revoca della convenzione di gestione e l’atto di indirizzo per la costituzione dell’azienda speciale”. E ad intervenire sull’argomento è anche il consigliere di maggioranza Marco Di Gennaro: “La questione dell’acqua pubblica è patrimonio della maggioranza e non solo di una sua componente e la prevista nomina di un commissario non è una sconfitta per nessuno, ma un altro elemento di cui tener conto nella ricerca continua di una ottimale soluzione che garantisca ai cittadini una gestione pubblica del ciclo dell’acqua efficiente ed economicamente vantaggiosa. Questo importante compito spetta in particolare alla coalizione di maggioranza che, come giustamente ricordato dal consigliere Santori, continuerà a lavorare unita, in un dialettico e, si spera, non demagogico confronto con la minoranza, nell’interesse della città equamente dividendo oneri ed onori fra i suoi componenti”. Caso a parte sono poi le gare effettuate dall’amministrazione comunale per gli interventi sugli acquedotti. Se per Moscherini queste sono infatti “illegittime”, altrettanto non lo sono per il sindaco Pietro Tidei. “Si è trattato di garantire alla città un flusso idrico sufficiente e regolare tramite interventi urgenti e indifferibili su una rete che era stata trascurata per anni e che presentava almeno 120 perdite certificate, mentre un acquedotto intero, l’Oriolo – aggiunge Tidei – mancava all’appello perché completamente abbandonato”. E lo stesso vale per la gara relativa alla realizzazione del dearsenificatore che, il primo cittadino ricorda, sarà “realizzato con fondi dell’Authority in quanto l’acqua del Medio Tirreno è destinata prevalentemente al porto. D’altra parte fino a che il Sistema idrico integrato non verrà trasferito definitivamente ad Acea Ato2 – sottolinea Tidei – l’amministrazione comunale non potrà rinunciare a tutti gli interventi necessari sulla rete e sulle fonti di adduzione al fine di garantire un flusso costante di acqua buona. Inoltre è bene ricordare che il dearsenificatore continuerà a essere di proprietà del Comune che resterà proprietaria di tutte le reti di distribuzione, indipendentemente dal passaggio ad Acea Ato2”.

ULTIME NEWS