Pubblicato il

Prorogato il servizio di assistenza ai portatori d’handicap

Lo ha deciso il Comune di Santa Marinella per rispondere alle esigenze dei genitori «La certezza delle prestazioni è un elemento qualitativo di fondamentale importanza» 

Lo ha deciso il Comune di Santa Marinella per rispondere alle esigenze dei genitori «La certezza delle prestazioni è un elemento qualitativo di fondamentale importanza» 

S. MARINELLA – Rispondendo alle esigenze dei genitori dei bambini portatori di handicap, che hanno i propri figli inseriti nelle scuole cittadine e che chiedono quindi al Comune che continui l’assistenza scolastica che consenta ai loro ragazzi di effettuare le attività ludiche, l’amministrazione comunale ha deciso di prorogare questo servizio fino al prossimo 30 dicembre. L’appalto triennale, era scaduto nel 2012 ma, attraverso una determina, era stato prorogato fino al giugno del 2013, in pratica fino al termine dell’anno scolastico. Se non si fosse intervenuto subito e cioè per l’inizio delle attività didattiche, i ragazzi diversamente abili non avrebbero avuto più l’operatore di sostegno e quindi l’impossibilità della frequenza  nelle scuole. «Ci sono state le elezioni comunali e per due mesi non abbiamo avuto praticamente attività amministrativa – fanno sapere dall’ufficio stampa del Comune – il servizio infatti è da considerare di interesse pubblico in quanto prevede rapporti di stretta collaborazione con le famiglie e le scuole, tramite attivazione di interventi personalizzati in ambito scolastico dove la sospensione dello stesso costituirebbe condizione di grave pregiudizio per l’utenza. Non abbiamo alcun interesse a interrompere un rapporto che si traduce in un servizio a soggetti deboli dove la certezza delle prestazioni risulta un elemento qualitativo di fondamentale importanza. Ed è per questo che è stato deciso di ricorrere ad una proroga fino al 30 dicembre 2013 dell’affidamento dell’assistenza scolastica ai disabili alle cooperative Filadelfia, Nuovi Orizzonti e Leonardo che, alle stesse condizioni contrattuali, hanno accettato l’incarico». Il costo si aggira sui 115mila euro ma, ovviamente, risolve parzialmente il problema in quanto, a partire dal 1° gennaio del 2014 la situazione si riproporrà in tutta la sua complessità. «Cercheremo di indire una nuova gara di appalto prima che scadano i termini previsti – ribattonodal Comune – per cui siamo certi che per gennaio ci sarà la convenzione pluriennale che darà certezze ai studenti disabili».

ULTIME NEWS