Pubblicato il

Sciopero nazionale, anche l'Usb di Civitavecchia scende in piazza

CIVITAVECCHIA – Tutti a Roma per prendere parte alla due giorni di protesta organizzata dalle organizzazioni sindacali. “La Federazione Usb di Civitavecchia – spiegano dal sindacato – invita tutti i lavoratori e lavoratrici, i disoccupati, i pensionati, gli studenti, i migranti, gli sfrattati e cittadini tutti a partecipare allo sciopero proclamato dall’intero sindacalismo di base (Usb, Confederazione Cobas, Cub con l’adesione di Snater, Or.S.A Scuola Università e Ricerca, sindacato Siae, Usi e Unicobas) che si terrà a Roma venerdì 18 e sabato 19 ottobre”. Manifestazioni indette per protestare “contro le rovinose politiche fiscale del Fmi, della Bce e dell’Unione Europea”, per chiedere “un serio piano nazionale sull’occupazione, contro ogni forma di precarietà, per un rilancio serio della Pubblica amministrazione al servizio dei cittadini, per lo sblocco dei contratti del Pubblico impiego e un rinnovo reale dei contratti del settore privato, per seri aumenti salariali e pensioni adeguate, per la nazionalizzazione delle aziende strategiche, contro la privatizzazione dei servizi pubblici, per un fisco più equo che scovi evasori e riduca la pressione ai lavoratori dipendenti e alle fasce più deboli dei cittadini, per la difesa della scuola, dell’università, della ricerca e della previdenza pubblica, per la regolarizzazione di tutti i migranti e l’abolizione della legge Fini, per la democrazia sui posti di lavoro”. L’appuntamento è fissato al parcheggio del tribunale in via Terme di Traiano alle 7.30. Direzione: Roma.

ULTIME NEWS