Pubblicato il

«Agriturismo, tutte le cifre dello sperpero»

TARQUINIA. I consiglieri del Pdl, delibere alla mano, fanno le pulci all’amministrazione Antonelli Nel mirino del centrodestra il progetto annunciato nel 2006 e mai attuato: «Oltre 400mila euro di soldi spesi senza aver raccolto alcun frutto. Se fosse stato un privato aveva già fallito e chiuso bottega»

TARQUINIA. I consiglieri del Pdl, delibere alla mano, fanno le pulci all’amministrazione Antonelli Nel mirino del centrodestra il progetto annunciato nel 2006 e mai attuato: «Oltre 400mila euro di soldi spesi senza aver raccolto alcun frutto. Se fosse stato un privato aveva già fallito e chiuso bottega»

TARQUINIA –  Agriturismo, giardino, incarichi professionali e non solo. Anche sperpero di denaro. Caduta di stile del presidente dell’Università Agraria di Tarquinia Alessandro Antonelli. A fare le pulci all’amministrazione targata centrosinistra sono i consiglieri d’opposizione che elencano cifre e delibere di riferimento. «Se Antonelli ha difficoltà a leggere gli atti che lui stesso elabora ed approva non è colpa nostra, una cosa è certa, però, continuare a dire tutto ed il contrario di tutto offendendo in modo gratuito, non le fa onore». Ma andiamo per ordine. Sulla questione agriturismo «Antonelli ha dichiarato che il costo complessivo dei lavori per l’agriturismo è di 364.000 euro – ricordano Gambetti & co – non è così. A questa cifra Antonelli ha dimenticato di aggiungere, come da delibere di giunta, i lavori per la realizzazione del giardino del casale, importo complessivo pari a 23.940 euro, vedi delibera di giunta n.137 del 18 maggio 2010; la recinzione del giardino del casale, importo complessivo dei lavori pari a 10.800 euro, si veda la delibera di giunta n.151 del 25 maggio 2010. Totale complessivo dei lavori 398.740 euro, quindi i circa 400.000 euro come dicevamo». «Questa sì – proseguono i consiglieri del Pdl – è una cifra ben superiore a quella sbandierata da Antonelli». «Peraltro superiore alle 400.000 euro, se si considerano le spese derivanti dagli incarichi professionali – incalzano dal centrodestra – uno su tutti quello per reperire le autorizzazioni per l’agibilità, la fruibilità del casale-agriturismo ed altro, per una spesa di 4.784,00 euro, vedi delibera n.40 del 22 febbraio 2013; ed altri incarichi professionali, anno 2013». Quindi soldi pubblici, secondo il Pdl, che non hanno fruttato alcunché. «Cari cittadini – tuonano i consiglieri del Pdl – ciò che è assurdo è che l’amministrazione Antonelli ha speso circa 400.000 per un agriturismo promesso dal 14 settembre 2006, giorno questo in cui venne presentato il progetto, ad oggi mai andato in funzione e per il quale in tutti questi anni si sono affrontate solo spese. Per di più – incalzano dal centrodestra – si pagherà un ‘‘mutuo acceso sul casale’’». «Se fosse stato un privato aveva già fallito e chiuso bottega – incalzano i consiglieri del Pdl –  ma in questo caso non importa perché tanto a pagare sono sempre i cittadini». «In merito – concludono – continueremo a vigilare come sempre, per questo è previsto un sopralluogo in questi giorni, che segue quello già effettuato l’11 giugno 2013, durante il quale abbiamo trovato una situazione a dir poco surreale ed inverosimile, considerando i soldi pubblici spesi in tutti questi anni». (Ale.Ro.)

ULTIME NEWS