Pubblicato il

Caso Terme, indagato Di Martino

E’ l’avvocato che ha redatto la gara d’appalto per il parco al centro dell’inchiesta. Anche per il legale la Procura ipotizza il reato di corruzione

E’ l’avvocato che ha redatto la gara d’appalto per il parco al centro dell’inchiesta. Anche per il legale la Procura ipotizza il reato di corruzione

CIVITAVECCHIA – L’avvocato Paolo Di Martino è stato iscritto nel registro degli indagati per corruzione relativamente all’indagine sul cosiddetto caso Terme, quello dove sono indagati anche l’ex sindaco Moscherini e l’imprenditore Giuseppe Sarnella. Il legale, consulente del comune sia nell’amministrazione Moscherini che in questa, è stato raggiunto dall’avviso di conclusione dell’indagine firmata dal sostituto procuratore Lorenzo Del Giudice. In sostanza, l’avvocato Di Martino è colui che ha curato tutta la parte relativa al procedimento per l’assegnazione della gara d’appalto per il parco termale, che è all’origine dell’intera inchiesta giudiziaria. Secondo quanto scrive il pm nell’avviso di conclusione indagini, l’avvocato Di Martino «collaborava al compimento di atti contrari ai doveri inerente gli uffici rispettivamente ricpoerti nell’ambito del procedimento amministrativo relativo all’affidamento all’impresa Sar Hotel di Giuseppe Sarnella dei lavori per realizzazioni edilizie e ricettive nell’area di espansione del parco termale».
Aggiudicazione che, secondo la Procura, era frutto di una tangente da 50mila euro per una campagna di stampa contro Tidei, pagata dalla Sar Hotel in cambio di quell’appalto, appunto.

ULTIME NEWS