Pubblicato il

Paliotta: «I rifiuti di Roma non finiscono a Cupinoro»

LADISPOLI – Sbagliato dire che i rifiuti di Roma sono stati trasferiti a Cupinoro.
A cercare di spiegare come stanno le cose è il sindaco di Ladispoli Crescenzo Paliotta. «Roma produce un milione di tonnellate l’anno di rifiuti – ha detto Paliotta – e a Cupinoro sono conferiti 20mila tonnellate, peraltro già trattati».
Il problema per il primo cittadino della città balneare è un altro: «Bisogna lavorare insieme agli Comuni per iniziare a conferire in discarica rifiuti trattati».
«Quindi – ha aggiunto Paliotta – dobbiamo studiare il modo per creare sul nostro territorio dei centri per il trattamento dei rifiuti differenziati».
In questo modo i Comuni, oltre ad attuare l’intero ciclo del rifiuto (dalla raccolta differenziata al trattamento) riuscirebbero a guadagnare o per lo meno a non spendere troppo per portare i rifiuti in altri centri di trattamento.
A tal proposito il primo cittadino di Ladispoli ha annunciato che entro il 2014 sarà estesa in tutta la città la raccolta differenziata porta a porta (ad oggi avviata solo in alcuni quartieri, ndc).
Tornando poi, ai rifiuti di Roma Paliotta è chiaro: «Ovvio che una delle Capitali più importanti del mondo deve iniziare a studiare il modo per il conferimento, trattamento e smaltimento dei suoi rifiuti in loco».
So.Be.

ULTIME NEWS