Pubblicato il

Bacheca: "L'ho fatto per favorire la raccolta degli ingombranti"

di GIAMPIERO BALDI

SANTA MARINELLA – La  notizia apparsa sui quotidiani della sua elezione a domicilio che, tradotto in termini giudiziari, significa che su di lui è stato aperto un procedimento penale, è stata mal digerita dal sindaco Roberto Bacheca che si dice  amareggiato per il modo con cui è stata enfatizzata la questione relativa al sequestro dell’ecocentro. Anche oggi, il primo cittadino, ha dichiarato di essere pronto a fare gli stessi passi per quel che riguarda l’isola ecologica, pur di evitare una mega dispersione sul territorio cittadino dei rifiuti ingombranti. «Stamattina, aprendo i quotidiani sembrava avessi commesso un omicidio – esordisce Bacheca dopo aver letto i giornali dove risulta indagato dalla Procura di Civitavecchia in conseguenza al sequestro dell’ecocentro di via Perseo – posso comprendere l’enfasi dei titoli di giornale e la notizia scoop in una città solitamente tranquilla, ma vorrei chiarire alcune inesattezze e specificare alcuni aspetti, tranquillizzando allo stesso tempo i miei concittadini e le persone che mi sono vicine, che si tratta solamente di una formalità facente parte della prassi conseguente al sequestro dell’ecocentro». «Se dovesse servire – continua Bacheca – spiegherò i motivi per cui ho ritenuto di dover autorizzare, tramite ordinanza, il mantenimento del servizio rifiuti ingombranti presso l’isola ecologica della Perazzeta, cercando quindi di evitare che quest’ultimi venissero abbandonati per le strade da cittadini poco avvezzi al senso civico. Se queste sono le responsabilità contestatemi, ripeterei le scelte fatte, ovviamente in assoluta buona fede. Allo stesso tempo, abbiamo richiesto al Procuratore di Civitavecchia, il dissequestro dell’area per poter provvedere alla bonifica dei terreni. Domani mattina – conclude il Sindaco – approveremo l’utilizzo dei 25 mila euro necessari al completamento della nuova isola ecologica del quale, sentita la ditta, manca veramente poco per la sua apertura. Entro dieci giorni infatti apriremo al pubblico il nuovo ecocentro a norma di legge e più funzionale per la cittadinanza».

ULTIME NEWS