Pubblicato il

Città Pulita, pignorato un milione di euro

Città Pulita, pignorato un milione di euro

Lo ha annunciato l'ex sindaco Pietro Tidei dopo il passaggio di consegne con il commissario prefettizio. Tidei si dice soddisfatto dei suoi 18 mesi di amministrazione.

CIVITAVECCHIA – Città Pulità, e dunque il Comune, deve fare i conti con un altro pignoramento di un milione di euro. Ad annunciarlo, poco prima di lasciare definitavamente palazzo del Pincio è stato l’ex sindaco Pietro Tidei. «Proprio ieri è arrivato un altro pignoramento per Città Pulita». Ma se il consiglio comunale di lunedì si fosse celebrato «non avremmo alcun problema, perché – ha sottolineato ancora una volta – abbiamo lasciato nelle casse del comune 9milioni di euro, 600mila nel fondo di riserva e non abbiamo chiesto alcuna anticipazione di tesoreria». Insomma, «se non avessimo ereditato tutti quei debiti dalla precedente amministrazione, saremmo stati un comune florido». E Tidei si dice soddisfatto dei suoi 18 mesi di amministrazione. Amministrazione che definisce «sana». E mette le mani avanti: «Se si dovesse andare in default non è per colpa nostra. Anzi, ho dato la mia disponibilità ai commissari». Sulla decisione poi di ricandidarsi o meno alle prossime elezioni, Tidei è vago: «Domani all’assemblea ve lo farò sapere».

ULTIME NEWS