Pubblicato il

Minacce alla nipotina dell'ex sindaco Tidei, il caso finisce in Parlamento

CIVITAVECCHIA – Le minacce alla nipotina dell’ex sindaco Pietro Tidei finiscono in Parlamento. I deputati democratici Andrea Ferro, Enrico Gasbarra, Enzo Carella, Marco Di Stefano e Massimiliano Manfredi che hanno presentato un’interrogazione al ministro dell’Interno chiedendo di mettere in campo “un severissimo controllo sul percorso che porterà alle prossime elezioni amministrative nel Comune di Civitavecchia affinché la democrazia e la legalità non possano in alcun modo essere eclissata dalla violenza e dalle minacce”. I deputati ricordano che “Pietro Tidei, esponente del Pd, aveva annunciato nel corso di un’assemblea pubblica del 29 novembre la sua volontà di ricandidarsi alla carica di primo cittadino. Tidei era stato eletto nel maggio dello scorso anno dopo una campagna elettorale violenta e spesso fuori dalle righe – l’imprenditore Giuseppe Sarnella e l’ex sindaco Gianni Moscherini – hanno detto i deputati – sono indagati con l’accusa di aver messo in piedi un sistema di dossier aggio e diffamazione sistematica contro Tidei. Per tutti questi motivi i deputati democratici chiedono un impegno forte da parte del ministro dell’Interno a tutela di un confronto elettorale civile e democratico”. Intanto, l’ex sindaco Pietro Tidei si è recato ieri, come annunciato nei giorni scorsi, dal procuratore che ha aperto un’indagine sulla vicenda affidata al pm Lorenzo Del Giudice.

ULTIME NEWS