Pubblicato il

Pronto soccorso, pochi medici e troppi pazienti

CIVITAVECCHIA – Un pronto soccorso che, con l’avvicinarsi delle festività natalizie, rischia di esplodere.
I pazienti aumentano e il personale impiegato sul fronte più caldo dell’ospedale San Paolo, è ormai ridotto a un numero di unità non sufficienti a garantire agli utenti. l’erogazione dei servizi necessari.
In questi giorni, ad esempio, il pronto soccorso dell’ospedale cittadino, è costretto a far fronte alle varie emergenze che si presentano, facendo affidamento su un solo medico. Di notte le unità salgono a due, ma comunque poche rispetto alla quantità di personale che dovrebbe essere impiegata per soddisfare a pieno le necessità degli utenti provenienti da Civitavecchia e dai comuni limitrofi. La mattina generalmente opera un solo medico, il pomeriggio i dottori impiegati sono due e due sono gli infermieri. Una situazione critica, se si pensa che a volte tra i pazienti sottoposti alle cure mediche e quelli in attesa di essere ricevuti, si arriva a cinquanta utenti presenti al pronto soccorso. E i medici e gli infermieri ora sperano nelle nuove misure introdotte dalla Regione Lazio per evitare il sovraffollamento.

ULTIME NEWS