Pubblicato il

Pulizie del comune, niente stipendio per i lavoratori

CIVITAVECCHIA – Sono trascorsi tre mesi dall’aggiudicazione della gara per il servizio di pulizia, di hostess e bidelleria del Comune, e ad oggi non c’è traccia degli stipendi. La denuncia arriva dai segretari della Filcams Cgil Marco Feuli e della Fisascat Cisl Silvano Corda. “Abbiamo già comunicato all’azienda – hanno spiegato – che il pagamento dovrà avvenire nell’immediato assieme alla tredicesima. Oggi nessuno può permettersi il lusso di ricevere il pagamento degli stipendi con ritardo, in special modo sotto Natale. Ci siamo battuti – hanno aggiunto – per far ripristinare le ore che erano state tolte dai parametri dei lavoratori tagliando pezzi di salario, incassando il risultato positivo, poi la paga oraria che eroga l’azienda è al di sotto dei minimi contrattuali e anche questo lo abbiamo sancito verbalmente e per iscritto con l’azienda stessa che ci confermava che avrebbe sistemato tutto nell’immediato, ma ad oggi non è stato fatto. Gli assegni famigliari non sono regolari, ma soprattutto ancora attendiamo – hanno tuonato i due rappresentanti sindacali – l’incontro per definire la situazione dei lavoratori operanti all’interno del teatro, che a nostro avviso vivono una situazione di difficoltà per la tipologia di lavoro che svolgono quotidianamente, e anche questo è stato segnalato, anche alla amministrazione comunale”. Feuli e Corda, peraltro ricordano che “ad inizio appalto eravamo stati molto chiari: non si fanno deroghe al contratto nazionale, gli stipendi devono essere esigibili entro il 15 del mese successivo a quello di maturazione, senza sconti per nessuno né su questo né su altro”. E dalle due organizzazioni sindacali ora si aspettano che “domani siano entrati gli stipendi dei lavoratori, anche se comunque troppo tardi, e auspichiamo che entro il 20 siano erogate anche le tredicesime, altrimenti non potremo fare a meno che attuare tutte le azioni di lotta che fino ad oggi, anche grazie alla pazienza e collaborazione responsabile dei lavoratori non sono state attivate. Non riteniamo – hanno concluso – pensabile che sotto Natale i lavoratori non abbiano regolarmente gli stipendi”.

ULTIME NEWS