Pubblicato il

"Commercio, si deve ripartire dal mercato"

CIVITAVECCHIA – «Il 2013 è stato un anno terribile per il commercio». Lo ha confermato l’esponente della Confcommercio Tullio Nunzi che ha sottolineato la necessità di far uscire le piccole e medie imprese dalla spirale autodepressiva dei consumi. «Gli amministratori non possono continuare a spremere le imprese – ha spiegato – bisogna restituire i soldi nelle tasche dei consumatori. Civitavecchia è una città che sonnecchia». E, a detta di Nunzi, bisogna ripartire dal mercato, da sempre «polmone economico del terziario. Un vero sistema commerciale integrato – ha aggiunto – che era e potrebbe tornare ad essere strumento di sviluppo, purchè si faccia presto e si mettano le aziende in condizione di lavorare e di fare impresa, dando al terziario un ruolo ed una attenzione centrale. Civitavecchia è piena di insegne spente e di negozi chiusi; bisogna dire basta ai megacentri e rivalutare il piccolo commercio, vero cuore dell’economia, con un elevato valore sociale, praticare politiche di marketing urbano e valorizzare il commercio di strada».

ULTIME NEWS