Pubblicato il

Alla Necropoli rete fognaria insufficiente

CERVETERI – «Gentile Sovrintendente considerando che in primavera la Necropoli Etrusca della Banditaccia è visitata da 600 persone al giorno e i bagni del locale denominato ‘‘centro di accoglienza’’ (e che in realtà è una caffetteria-bar) ne può accontentare solo 250, gli altri visitatori dov’è che potranno espletare i loro bisogni?»
E’ così che comincia la lettera di protesta di Paulette Muller indirizzata al Sovrintendente per i Beni Culturali dell’Etruria meridionale e con la quale viene evidenziato «Ecco un’ulteriore disservizio – prosegue la Muller – un altro bluff della giunta Pascucci, dopo quello dell’area artigianale ecco che scopriamo che il centro di accoglienza turistica (o visitor center) è solo un locale bar». La Muller ha allegato alla missiva la delibera dei lavori ed in essa evidenzia il fatto che: «Lo scarico dei 9 bagni per gli utenti e dei 2 per il personale è stato dimensionato per 25 abitanti con un apporto idrico pro-capite di 200 litri al giorno e ad ogni abitante corrispondono 10 persone e la capacità della fossa settica e delle altre vasche di filtro e sedimentazione saranno dimensionate in base ad un’affluenza effetiva di 250 persone giornaliere. Inoltre dalla delibera si evince anche che il locale altro non è che un bar». (Rom. Mos.)  

ULTIME NEWS