Pubblicato il

Mercato, diffidenza tra i banchi

Mercato, diffidenza tra i banchi

Il cronoprogramma illustrato dal dirigente comunale Giulio Iorio non tranquillizza i commercianti. Le date del trasferimento non convincono. Per alcuni macellai all’interno dell’ittico ritardi e problemi per la consegna dei banconi. Gli operatori delle superfetazioni vogliono chiarezza

CIVITAVECCHIA – Non si fidano i mercatali. Le date indicate dal dirigente Giulio Iorio non tranquillizzano gli operatori da oltre tre anni trasferiti nell’area temporanea della trincea ferroviaria. E sono proprio gli anni trascorsi e le tante date mai rispettate a lasciarli indifferenti di fronte all’ennesimo cronoprogramma illustrato dal Comune. «Quando verranno i Vigili e ci diranno che dal giorno successivo dovremo trasferirci – hanno spiegato – allora potremo essere contenti. Fino a quel momento solo chiacchiare, come è sempre stato». Dal mercato del pesce e dai macellai presenti all’interno della struttura la sicurezza che non si traslocherà presto. «I collaudi richiedono tempo – hanno spiegato – e soprattutto i lavori ancora non sono conclusi, specie nei box della carne». Sono proprio i macellai, inoltre, a spiegare che «alcuni devono ancora risolvere i problemi con i banconi perché – hanno aggiunto – ci erano state date delle misure sbagliate e quindi abbiamo dovuto farli tagliare di nuovo. Il che significa altre spese. Altri ancora devono ancora essere ordinati. E comunque ci si sposterà tutti insieme». E se all’ittico non si esulta, anche tra gli operatori di San Lorenzo c’è preoccupazione. In questo caso c’è anche il discorso degli arretrati sui canoni concessori, difficile da recuperare in 15 giorni come pensa di fare il Pincio, che si è dato tempo fal 15 al 30 gennaio; il rimettersi in regola sarebbe condizione essenziale per la stipula dei nuovi contratti dei box già ultimati e pronti ad essere occupati. «Noi intanto – hanno sottolineato gli operatori delle superfetazioni – attendiamo di sapere, carte alla mano, l’iter del nostro progetto».

ULTIME NEWS