Pubblicato il

Tia, Codacons ed Ascom in prima fila

CIVITAVECCHIA – A distanza di un anno si torna a parlare ancora una volta dell’adeguamento Tia 2011. È infatti fissata al 23 gennaio l’udienza pubblica al Tar del Lazio a cui prenderanno parte il Codacons, l’Ascom, una società privata di Civitavecchia (che aveva presentato ricorso al tribunale amministrativo di sua iniziativa, ndc) e il comune di Civitavecchia in quanto autore della delibera di consiglio comunale con cui si dava mandato ad Hcs di dare il via all’invio dei bollettini relativi al pagamento della Tia straordinaria. Ora si spera nella decisione del Tar e qualora l’udienza dovesse volgere a favore dei cittadini, l’Ascom di concerto col Codacons studieranno un modo per cercare di far restituire le somme dovute a quanti hanno già pagato la Tia straordinaria. Il pericolo, secondo il Codacons, è che Hcs o il Comune, possano dire che al momento i soldi non ci sono e rimandare alle calende greche la restituzione delle spettanze. Intanto, il Codacons attende l’esito dell’udienza al Tar sul ricorso presentato sempre dall’associazione dei consumatori sull’Aia di Tvn.

ULTIME NEWS