Pubblicato il

Trasporto pubblico fino a Santa Severa

Richiesta del sindaco Bacheca e dell’assessore Alfé

Richiesta del sindaco Bacheca e dell’assessore Alfé

S. MARINELLA – Dopo aver approvato una delibera che ampliava il servizio del trasporto pubblico che da anni viene offerto alla cittadinanza, allungando il percorso dalla cittadina alla frazione di Santa Severa fino al giugno dello scorso anno, il sindaco Roberto Bacheca e l’assessore alla mobilità Marcella Alfè hanno fatto esplicita richiesta all’agenzia per la mobilità della Regione Lazio di poter continuare il servizio sperimentale di trasporto pubblico finalizzato alla copertura del tratto che va dal centro cittadino a Santa Severa, in considerazione che nel periodo in cui i bus pubblici hanno svolto la loro attività di trasporto dei cittadini, molti residenti hanno usufruito dei mezzi per spostarsi dalla frazione in città. Bacheca quindi, soddisfatto del periodo sperimentale, vuole continuare il servizio ed ha espressamente richiesto alla Regione Lazio un finanziamento di 145mila euro che preleverà dal capitolato del bilancio appositamente costituito proprio per questo progetto. Effettivamente poter continuare a trasportare i cittadini da S. Marinella a S. Severa con i mezzi pubblici, è considerata una priorità di questa amministrazione che ha anche sottoscritto una convenzione con la TPL Autolinee Sap, l’azienda che da anni effettua il servizio di trasporto, che dà la possibilità alle persone anziane di poter recarsi in determinati luoghi quali il cimitero o gli ambulatori della Asl a titolo gratuito. La Sap infatti, conta di effettuare qualcosa come 70 mila chilometri in più rispetto alla tratta interna, che verranno compensati con i 140 mila euro previsti in bilancio. Per l’amministrazione comunale, infatti, il tratto sperimentale rientra nei servizi minimi relativi al trasporto locale perchè destinato a creare un collegamento urbano tra il centro cittadino e la stazione ferroviaria di Santa Severa e risponde alle esigenze di integrazione intermodale in quanto è in grado di svolgere un servizio di adduzione alla rete ferroviaria regionale consentendo una notevole riduzione dei tempi di percorrenza dei pendolari che quotidianamente raggiungono la Capitale.

ULTIME NEWS