Pubblicato il

Tirrenica: gli Ecodem del Lazio appoggiano la mobilitazione dei cittadini

Tirrenica: gli Ecodem del Lazio appoggiano la mobilitazione dei cittadini

TARQUINIA. Hanno inviato una richiesta alla Regione, assessore Refrigeri, e al Comune di  Tarquinia affinché diano disponibilità e risposte. Mazzola: "Da Carrubba un gravissimo atto di scorrettezza"  

TARQUINIA – L’esecutivo degli Ecodem del Lazio (Ecologisti democratici) ha espresso il proprio forte sostegno alla protesta dei cittadini, riuniti nel pacifico e partecipato presidio della Farnesiana, riconoscendovi molti temi della propria azione associativa e politica quali partecipazione dei territori e dei cittadini, tutela del diritto ad una mobilità di vicinanza, attenzione alle aziende agricole, vigilanza sull’impatto delle grandi opere sul territorio e sui sistemi sociali. Una richiesta viene quindi rivolta dagli Ecodem al sindaco di Tarquinia, Mauro Mazzola, ed all’assessore all’Ambiente ed infrastrutture della Regione Lazio, Fabio Refrigeri, “affinché si facciano garanti di confronto e risposte concrete ed immediate ai cittadini mobilitati che chiedono risposte e garanzie per la loro mobilità di prossimità e sicurezza, al momento in cui si realizza l’autostrada e scompare l’Aurelia”.  “Quel che rischia di accadere a Tarquinia, – dice Corrado Carrubba a nome degli Ecodem –  ècioè l’avvio di una grande opera di più che dubbia utilità a scapito delle popolazioni e dei territori, è un pessimo segnale per l’intero Lazio e successivamente per la Toscana; non è accettabile che alle legittime preoccupazioni e proteste di residenti e imprese non venga data risposta, o che si facciano semplici promesse senza alcuna concreta garanzia”. Gli Ecologisti del PD del Lazio chiedono quindi al Comune di Tarquinia ed alla Regione Lazio, entrambi peraltro a guida democratica, “di farsi interlocutori disponibili ed attenti e di svolgere il loro necessario ruolo di garanzia affinché la Sat ed il commissario di governo della grande opera della Maremma, scandalosamente ancora uniti nella stessa persona, non calpestino la dignità ed i diritti delle popolazioni sacrificandole ad altri interessi”. A stretto giro di posta la replica del sindaco Mazzola. «Contestare l’amministrazione, ascoltando solo una parte è un gravissimo atto di scorrettezza – tuona il primo cittadino di Tarquinia – Da buon avvocato, Corrado Carrubba dovrebbe sapere che in qualsiasi istruttoria è data comunque voce alla controparte. Invece ha fatto inviare una lettera oggi alle 12.30 al Comune, facendola pubblicare mezz’ora dopo». «Il Comune ha sempre tutelato le istanze del territorio e della sua popolazione. – asserisce Mazzola – Ha difeso e garantito il diritto alla mobilità di tutti i residenti, chiedendo e ottenendo il totale adeguamento della rete viaria secondaria, anche per la località Farnesiana. Dunque quello che scrive è già superato. L’amministrazione è disponibile nell’incontrare i cittadini, che chiedono spiegazioni, ed è contraria solo a chi fa della protesta una professione. Anche la sezione locale del Partito Democratico sta lavorando per dare la massima informazione alla popolazione. Un’informazione corretta e non distorta. Da parte del commissario straordinario “temporaneo” di Arpa Lazio un attacco che mi lascia allibito. Senza preavviso e soprattutto senza aver ascoltato il Comune, ribadisco, Carrubba firma una lettera che trasmette immediatamente agli organi d’informazione. Sorprendono poi i modi e i tempi, perché improvvisamente interviene a distanza di anni sull’autostrada. Dov’era quando l’Amministrazione ha dovuto affrontare le criticità che un progetto di così grandi dimensioni comporta? Non mi sembra di averlo mai visto nella nostra città o interessarsi del nostro territorio. Sono comunque pronto a incontrarlo, per un confronto senza pregiudizi». 

ULTIME NEWS