Pubblicato il

Caso Tondinelli: udienza rinviata

BRACCIANO – Era previsto per stamane il processo carico di alcuni esponenti della maggioranza (9 su 11) del consiglio comunale di Bracciano sul “caso Tondinelli”: sindaco, vicesindaco, assessori e consiglieri  sono imputati per aver violato vari articoli di legge.  L’udienza, prevista  oggi al Tribunale di Civitavecchia è stata però rinviata al 27 febbraio 2014 alle 11. La storia è nota: all’indomani delle elezioni comunali, il sindaco Giuliano Sala e la nuova giunta avrebbero messo in atto una serie di azioni che secondo l’accusa avrebbero avuto l’intento di liberarsi del consigliere dell’opposizione Armando Tondinelli, facendolo decadere dalla carica che il suo elettorato gli aveva appena confermato con il maggior numero di preferenze in assoluto. Tondinelli è stato così costretto a difendersi e la giustizia, non solo ha ordinato il suo immediato reintegro, ma ha inviato gli atti alla Procura di Civitavecchia, da cui è scaturito il rinvio a giudizio di tutti i componenti ritenuti responsabili.  L’udienza oggi, iniziata in perfetto orario, è stata rimandata per mancanza del giudice. Era presente anche il consigliere dell’opposizione Armando Tondinelli, che ha chiesto la costituzione di parte civile del Comune di Bracciano, a tutela della cittadinanza.

ULTIME NEWS