Pubblicato il

"Qui e ora", tra sorrisi e riflessioni

"Qui e ora", tra sorrisi e riflessioni

CIVITAVECCHIA – Un atto unico, ambientato a due passi dal raccordo anulare. Uno schianto. Una strada deserta. Due scooter: uno che va a conficcarsi nell’asfalto, l’altro irriconoscibile, un ammasso di lamiere ancora fumanti. Uno dei conducenti si muove a fatica, l’altro ha appena aperto gli occhi. Avrebbero bisogno di aiuto, ma non lo avranno. È ‘‘Qui e ora’’, lo spettacolo di Mattia Torre andato in scena ieri al Traiano, in replica anche oggi alle 21 e domani alle 17. Protagonisti Valerio Mastandrea e Valerio Aprea, costretti a fronteggiarsi in un match di parole, in attesa di essere soccorsi. «È il grido di disperazione di due sopravvissuti dell’Italia di oggi – spiega Torre – un Paese a un passo dalla guerra civile». Fa ridere, lo spettacolo, ma lascia anche l’amaro in bocca, fa sorridere lo spettatore, ma al tempo stesso lo spinge ad una riflessione. Alla fine, applausi per tutti.

ULTIME NEWS