Pubblicato il

Argini del Fiora, il M5S plaude al lavoro della Angelilli e della Blasi

Argini del Fiora, il M5S plaude al lavoro della Angelilli e della Blasi

MONTALTO – Plauso del Movimento cinque stelle di Montalto di Castro all’iniziativa dell’europarlamentare Roberta Angelilli che dopo l’incontro del 21 febbraio sul progetto dell’argine del fiume Fiora ha deciso di presentare un’interrogazione alla Commissione europea. “All’incontro – commentano dal Movimento 5 stelle di Montalto –  organizzato per presentare una letterina scritta dai politici montaltesi ai politici regionali e parlamentari,  era presente anche l’europarlamentare  Roberta Angelilli che però da loro si è distinta. Al tavolo presenti solo politici che, come fatto notare dai presenti, parlavano  in “politichese”.  Alcuni noti commercianti della marina hanno domandato circa i contributi regionali agli alluvionati, ricevendo le solite risposte tendenti ad uno scarico di responsabilità”.  Solo per ultimi sono stati fatti intervenire al dibattito anche gli attivisti del M5S che hanno chiesto all’Europarlamentare Angelilli se il progetto  rispettasse la normativa europea, cioè se fosse legale, e come poteva quindi la comunità europea finanziarlo se in contrasto con le sue stesse normative, quindi le hanno consegnato copia della denuncia già presentata dal M5S alla Commissione europea.  “Mentre il sindaco – commentano dal Movimento cinque stelle – ha risposto a mò di scherno con un “tutto qua”, la consigliera Angelilli ha riconosciuto che il progetto prevedeva tanto cemento, evidente impatto ambientale, che si sarebbe documentata ed agito di conseguenza.  A distanza di qualche giorno, l’europarlamentare ha mantenuto la parola e presentato un’interrogazione alla commissione europea”.  “Intanto, – proseguono i pentastellati – mentre gli altri redigevano in 27 anni una letterina, il M5S già aveva presentato tramite il consigliere regionale Silvia Blasi una interrogazione alla Regione Lazio, poi come detto, denunciato il progetto alla Commissione Europea, quindi richiesto una nuova conferenza dei servizi sulla Diga Enel e infine consegnato l’accesso agli atti per i bracci a mare”. Che questo progetto fosse una bufala, il M5S lo aveva sostenuto fin dall’inizio. Un attivista grillino, durante l’assemblea, è intervenuto circa il corretto funzionamento della diga Enel e bracci a mare spiegando che “la diga in caso di forti piogge in concomitanza con l’apertura delle paratie provoca un’ondata di piena molto preoccupante tanto da determinare ogni volta l’allerta con invio alla popolazione di sms di avvertimento pericolo apertura diga. I bracci  non funzionano perché portano la sabbia dal mare dentro la foce del fiume realizzando un tappo”. L’attivista a 5 stelle ha anche chiesto durante l’assemblea se sarebbe stato poi ancora necessario realizzare il muro ed il terrapieno o se comunque sarebbe stata necessaria un’opera molto più semplice e meno impattante. “A tali considerazioni nessuno ha voluto rispondere – commentano dal Movimento cinque stelle –  Questi politici locali oggi si vantano per aver sottoscritto tutti insieme una letterina priva di contenuti  che serve loro solo per salvare la faccia, perché fino ad oggi, in 27 anni, non hanno fatto nulla, oltre che dire un superficiale “si” ad un progetto realizzato ed approvato da persone che oggi sono agli arresti per reati contro la pubblica amministrazione”.  “Invece di occuparsi della messa in sicurezza del fiume Fiora – proseguono –  ora l’unica loro preoccupazione è quella di screditare il M5S per  la non firma.  Anche se decisamente troppo tardi, ci saremmo aspettati almeno un documento reale, dai contenuti seri, approvato dal consiglio comunale, altro che letterina, rispondono i grillini. Concludendo la farsa dell’assemblea pubblica è servita, seppur casualmente, a far incontrare il M5stelle con l’europarlamentare e qualcosa di buono è accaduto. Così,  sono state proprio due donne a fare i fatti: Roberta Angelilli e Silvia Blasi. Il M5S le ringrazia e in vista della festa della donna porge gli auguri a loro e tutte le donne, ma al consigliere regionale Blasi un augurio particolare in quanto da qualche giorno neo-mamma”.

ULTIME NEWS