Pubblicato il

Le palpeggiava nelle parti intime

FIUMICINO. Pedofilo sessantenne arrestato dalla Polizia. Approfittava della conoscenza della madre per abusare delle figlie di 15 e 16 anni. Tentava anche di comprare il silenzio delle ragazzine con molti regali

FIUMICINO. Pedofilo sessantenne arrestato dalla Polizia. Approfittava della conoscenza della madre per abusare delle figlie di 15 e 16 anni. Tentava anche di comprare il silenzio delle ragazzine con molti regali

FIUMICINO – Un uomo di 60 anni è stato arrestato e posto ai domiciliari dalla polizia di Fiumicino con l’accusa di aver compiuto abusi sessuali su due ragazze di 15 e 16 anni, figlie di una sua conoscente. I fatti risalgono all’agosto scorso. Secondo quanto ricostruito, l’uomo si era conquistato la fiducia della madre delle ragazzine offrendosi di aiutarla e ne frequentava la casa. Poi ha iniziato a importunare le due adolescenti con la scusa di essersi innamorato di loro. Più volte ha tentato un approccio fisico, ma è stato sempre respinto dalle vittime. Fino a quando le ragazze non hanno raccontato tutto ai genitori, che si sono rivolti alla polizia. Gli agenti del commissariato di Fiumicino, coadiuvati da esperti e psicologi della Questura di Roma, hanno sentito le due adolescenti e ricostruito la vicenda. Il 60enne, saputo della denuncia, avrebbe inoltre minacciato sia le vittime che i loro familiari di ritorsioni, se non avessero ritirato la querela. I poliziotti, coordinati dal dirigente del commissariato Fabio Anis, sono andati a casa dell’uomo e gli hanno notificato un’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari. A firmarla è stato il giudice per le indagini preliminari Chiara Gallo, accogliendo di fatto la richiesta del pm Alessandra D’Amore, che ha seguito fin dall’inizio l’inchiesta nata, come detto, da una denuncia della mamma delle due ragazzine. Queste sono state ascoltate più volte dagli inquirenti, raccontando nei particolari le avances del sessantenne, che, secondo i loro racconti, in più di una circostanza le avrebbe palpeggiate nelle pari intime, baciate sul collo e tentato di farlo anche sulla bocca, con le due adolescenti che tutte le volte hanno tentato di respingerlo. In una circostanza, anche il fratello delle due ragazzine avrebbe assistito ad uno di questi tentativi del sessantenne, intervenendo in loro difesa, così come esiste anche la testimonianza di un vicino di casa che, ugualmente, in un’occasione ha assistito ad una scena simile. Secondo gli inquirenti infine, l’uomo tentava di ‘‘comprare’’ il silenzio delle minorenni facendo loro molti regali, da orologi a borse ed altri oggetti preziosi.

ULTIME NEWS