Pubblicato il

Porrello: "Privilege, si verifichi la concessione demaniale"

CIVITAVECCHIA – Fa appello al presidente dell’Autorità Portuale Paqualino Monti il consigliere regionale del Movimento 5 Stelle Devid Porrello, intervenuto sulla vertenza della Privilege Yard, alla luce dell’ennesima protesta da parte di lavoratori ed imprese coinvolte nel cantiere. “È ora di finirla con questa presa in giro che va avanti ormai da troppo tempo – ha spiegato – i lavoratori ed i fornitori non possono pagare la sconclusionatezza del progetto della Privilege in un’area demaniale e quindi di proprietà della collettività. Potrebbe essere opportuno concludere quest’esperienza fallimentare ritirando la concessione demaniale. Studiando gli atti richiesti, possiamo tracciare le possibili soluzioni per il bene del comprensorio, spero quindi nella piena collaborazione dell’Autorità Portuale per risolvere quello che ormai è un problema serio per l’economia e l’occupazione del territorio. Nessuno deve rimanere indietro, neanche gli operai e i fornitori della Privilege”. A Porrello si aggiunge anche l’intervento del membro del direttivo del Pd Claudia Feuli che chiede l’apertura immediata di un tavolo di confronto e l’avvio di nuove politiche per lo sviluppo di una cantieristica navale di livello internazionale. “La situazione non è più tollerabile – ha infatti spiegato – da troppo tempo si registrano nella società incertezze e titubanze sul futuro lavorativo di centinaia di lavoratori che ormai da mesi non percepiscono lo stipendio. È necessario costituire subito un tavolo di confronto tra la Privilege, i lavoratori ed i sindacati, al fine di delineare un percorso che porti alla liquidazione di tutti gli arretrati. Inoltre Civitavecchia potrebbe ottenere molto dallo sviluppo di una vera cantieristica navale, che potrebbe costituire un vero volano per l’economia locale”.

 

ULTIME NEWS