Pubblicato il

Raffica di furti a Tolfa e Santa Marinella

Raffica di furti a Tolfa e Santa Marinella

In collina i ladri hanno lasciato molte Famiglie senza acqua per aver rubato rame dall’impianto di sollevamento. Nel mirino anche una Bmw. Nella Perla ladri in casa del consigliere Andrea Bianchi

Raffica di furti nel comprensorio. Tolfa domenica mattina si è svegliata con una brutta sorpresa. Nella notte i soliti ignoti hanno fatto irruzione nell’impianto di sollevamento dell’acqua potabile in zona ‘‘Il Gesso’’ (sulla Tolfa-Bracciano) e hanno rubato tutto ciò che era in rame. Per farlo hanno strappato i fili dell’impianto elettrico disattivandolo e poi hanno messo fuori uso l’intero impianto di sollevamento bloccandone completamente l’operatività. Ad accorgersi del fatto gli operatori dell’Acea che con i loro monitor di sicurezza hanno riscontrato un calo dell’acqua e si sono resi conto del danno subito. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della stazione di Tolfa. Questa volta i ladri di rame l’hanno fatta grossa perché con il loro furto hanno creato disagi a tutti i cittadini: molte zone del paese sono rimaste a secco di acqua. «Per fortuna – spiega il sindaco di Tolfa, Luigi Landi – gli operatori dell’Acea hanno lavorato per tutto il giorno e già alle 18 di domenica il danno era riparato e il flusso di acqua è tornato normale». Su tutte le furie i cittadini che si dicono stanchi: «Da troppo tempo questi ladri continuano a rubare nelle case in paese e in quelle di campagna non ne possiamo più. Per rubare il rame distruggono tutto – scrivono i cittadini – ogni volta che entrano in una proprietà per portare via il rame rompono impianti elettrici, bagni e quant’altro». Nella stessa notte i soliti ignoti hanno rubato anche nella frazione di Santa Severa nord: in piazza della Repubblica è stata rubata una Bmw nera; all’angolo tra via dele Mimose e piazza della Repubblica c’è stato un tentato furto di una Bmw station wagon ma i ladri non sono riusciti a portarla via perché l’antifurto ha svegliato i proprietari e questi hanno messo in fuga i ladri che con tutta probabilità sono gli stessi che hanno rubato l’altra Bmw. Furto anche in casa del consigliere Andrea Bianchi a Santa Marinella. Domenica notte, intorno alle tre i ladri, mentre Bianchi dormiva sono entrati in casa, forse in tre. Hanno tagliato la rete di confine e facendo un buco nella siepe hanno divelto le serrande e con un trapano hanno bucato la finestra. Hanno rubato le chiavi della mia macchina, una Golf e sono fuggiti, caricandoo l’auto di tutto ciò che sono riusciti ad arraffare: diversi abiti, scarpe, un computer portatile, una macchina fotografica, soldi, un orologio d’oro, un pelliccia, documenti d’identità e un bancomat dal quale hanno prelevato denaro per due volte: a Roma e Guidonia Montecelio. Tra le ipotesi al vaglio c’è quella che ad agire sia stata una banda di zingari in trasferta. Ma altri furti si sarebbero registrati in altre ville di S. Marinella.

ULTIME NEWS