Pubblicato il

Tvs, appello a politica ed istituzioni

Tvs, appello a politica ed istituzioni

I sindacati di categoria intervengono su Torre Sud ed esprimono contrarietà ad ipotesi di ridimensionamento. Ieri l'incontro con l'onorevole Marietta Tidei

CIVITAVECCHIA – Potrebbero arrivare nelle prossime settimane degli sviluppi sulla vertenza Tirreno Power. Novità che giungono dopo le dimissioni del direttore generale della società Giovanni Gosio e la bufera che ha investito il sito di Vado Ligure. E così, non senza preoccupazione, i sindacati di categoria Filtcem Cgil, Uiltem e Flaei Cisl si rivolgono ai soggetti politici ed istituzionali del territorio, in modo particolare a quelli che hanno preso parte all’assemblea pubblica all’aula Pucci nel corso della quale è stata presentata la “Piattaforma per lo sviluppo del territorio”. «Rivendichiamo la necessità – hanno spiegato i sindacati – di piani industriali di ristrutturazione che non debbano necessariamente passare per un ridimensionamento delle risorse umane, forza produttiva che fino al recente passato ha rappresentato il punto di forza dell’utile societario, e che ora viene ingenerosamente identificato come “esubero”. In questo senso abbiamo già incontrato l’onorevole Marietta Tidei la quale ha garantito come anche questa vertenza potrebbe trovare spazio di discussione in sede parlamentare, per scongiurare strumenti traumatici per i lavoratori, perdite occupazionali o chiusura dei siti produttivi». Il coinvolgimento di politici ed istituzioni, che finora hanno mostrato interesse per le sorti che gravano sul futuro produttivo ed occupazionale di Civitavecchia, si fa quindi importante.

ULTIME NEWS