Pubblicato il

Morte Cannelli: un patteggiamento ed un rinvio a giudizio

CIVITAVECCHIA – Inizierà il prossimo 25 giugno l’udienza per la morte di Silvia Cannelli, la 22enne di Grosseto deceduta nell’aprile 2011 poco prima di essere sottoposta ad un intervento chirurgico di tipo ginecologico nella clinica Siligato.
Due gli indagati per la morte della ragazza, accusati entrambi di omicidio colposo in concorso. Per il ginecologo che avrebbe dovuto operare la ragazza il giudice per le udienze preliminari Giovanni Giorgianni ha accolto la richiesta del pubblico ministero Alessandro Gentile e ha disposto il rinvio a giudizio, con il processo che inizierà, appunto, il 25 giugno. Diversa la strada intrapresa dall’altro indagato, il medico anestesista, che ha chiesto il patteggiamento e nei suoi confronti è stata decisa subito la condanna, pari ad un anno e due mesi di reclusione con sospensione condizionale della pena.
Ad assistere i genitori di Silvia, figlia unica, è l’avvocat Roberto Abbruzzese. La famiglia da subito ha chiesto chiarezza sulla vicenda, per capire come mai un intervento in day hospital, che avrebbe dovuto essere di routine, si sia trasformato in tragedia. Intanto prosegue anche il processo civile per risarcimento danni. 

ULTIME NEWS