Pubblicato il

"Caci, anche su Sat stai sereno"

MONTALTO. Elisabetta Bronzetti, segretario locale del Pd, risponde al sindaco Sergio Caci sulla questione autostrada tirrenica

MONTALTO. Elisabetta Bronzetti, segretario locale del Pd, risponde al sindaco Sergio Caci sulla questione autostrada tirrenica

MONTALTO – Elisabetta Bronzetti, segretario del Pd di Montalto di Castro e Pescia Romana risponde al sindaco Sergio Caci sulla questione autostrada tirrenica. “Il Sindaco Caci dovrebbe capire che alle domande dei cittadini sarebbe buona prassi dare risposte immediate e comprensibili e non perdersi nelle solite polemiche o peggio ancora nel ricordo malinconico di un passato che per sua definizione è passato. E lo preciso di nuovo ed in modo definitivo: su questa vicenda come su altre, l’attività della precedente amministrazione è stata valutata dai cittadini. Ed anche per questo il circolo locale ha scelto la strada del rinnovamento. E lo ricordo per l’ultima volta: se non si è accorto, lei governa caro Caci, il PD è all’opposizione. Quindi non si aggrappi al passato, piuttosto costruisca il futuro”. “Il nuovo Pd di Montalto e Pescia  – dice la Bronzetti – ha dimostrato di essere pronto a collaborare per l’interesse dei cittadini e del paese. Lo abbiamo fatto presentando progetti per bandi regionali (puntualmente ignorati), proponendo idee di sviluppo per il territorio e unendoci, dando un contributo fondamentale, a battaglie condivise con le altre forze politiche di Montalto e Pescia. Il nostro lavoro mira, da un lato, a riconsegnare una speranza di sviluppo legato alle peculiarità del territorio, senza proporre sogni di promesse irrealizzabili che puntualmente si infrangono e, dall’altro, a tutelare gli interessi dei cittadini svolgendo il nostro dovere di controllo rispetto all’attività della sua amministrazione. Mi riferisco più precisamente alla risposta che abbiamo ricevuto su quale fosse l’attività che l’amministrazione Caci stesse svolgendo per ottenere da Sat garanzie rispetto a pedaggio, realizzazione complanari ed occupazione ditte locali. Ciò ricordando la possibilità di presentare osservazioni entro il 1° aprile presso l’ufficio lavori pubblici”. “La risposta, come sempre stizzita ed arrogante del Sindaco Caci – dice la segretaria del Pd –  ci induce a pensare che non abbia la coscienza a posto. I suoi teatrini appartengono ad una politica vecchia e i cittadini, come noi, ne sono stufi. Ora è la sua amministrazione a dover rispondere, magari senza la solita tracotanza, del proprio operato. Quindi a tre semplici domande, sarebbero bastate altrettante semplici e chiare risposte. Chi governa ha il dovere di dare risposte senza perdere la pazienza. Caro Sindaco Caci, stia sereno, molto sereno, nessuno di noi ha la presunzione di “blaterare al vento bugie propagandistiche”  meglio di lei”.

ULTIME NEWS