Pubblicato il

«Più controlli a Santa Severa nord»

TOLFA. I residenti chiedono all’amministrazione un vigile urbano e più sicurezza. Nel mirino anche mezzi di trasporto, palestra e sottopasso ferroviario. Il sindaco Landi: «Stiamo lavorando»

TOLFA. I residenti chiedono all’amministrazione un vigile urbano e più sicurezza. Nel mirino anche mezzi di trasporto, palestra e sottopasso ferroviario. Il sindaco Landi: «Stiamo lavorando»

TOLFA – Protesta veemente di alcuni residenti della frazione di S. Severa nord. «Vogliamo un vigile urbano – tuonano alcuni residenti – e chiediamo più sicurezza. A fronte dei tanti furti che abbiamo subìto c’è bisogno di più controlli. Abbiamo molti anziani non tutti motorizzati quindi ci vorrebbe un ufficio postale e una banca. C’è carenza di mezzi di trasporto: dalla stazione alla frazione non passano mezzi sufficienti, lo stesso avviene anche per altri spostamenti e siamo costretti a spostarci sempre in macchina. E’ stata costruita una grande palestra che dovrebbe servire la mattina per la scuola e nel pomeriggio per gli abitanti, ma finora non è stato così: alcune signore vanno a fare ginnastica in una sala sopra la parrocchia e gli altri sono costretti a spostarsi a S. Marinella o a Cerenova. Abbiamo una stazione ma non c’è sottopassaggio e ciò ci costringe a fare un lunghissimo giro passando sul pericolosissimo cavalcavia e allungando notevolmente il percorso. Chiediamo che venga realizzato il sottopasso». Pronta la risposta del sindaco Landi e del vicesindaco Folli: «Per la palestra come amministrazione stiamo aspettando la comunicazione da parte della scuola dove si evidenziano i giorni in cui viene utilizza la palestra, ma abbiamo già messo in moto gli uffici affinché la palestra possa essere utilizzata da tutti. Per lo sportello postale stiamo inviando una lettera da inviare alle Poste. E’ nostra intenzione far crescere la frazione e stiamo prevedendo una serie di atti e richieste per avere il massimo dei servizi per i cittadini. Per il cavalcavia stiamo scrivendo alle Ferrovie dello Stato per avere un incontro coi responsabili per spiegare loro le nostre esigenze. Dalla frazione quotidianamente partono numerose persone sia in direzione Roma che Civitavecchia è nostra intenzione chiedere la possibilità di realizzare non solo un sottopasso, ma anche un parcheggio nel terreno confinante con il nostro Comune che risulta inutilizzato da parte delle stesse FFSS. Per la sicurezza ci siamo già adoperati facendo richiesta al Prefetto di un potenziamento del controllo delle forze dell’ordine; agli Enti preposti abbiamo inviato anche una segnalazione di rischio per pubblica incolumità per le SP che attraversano Tolfa e fra queste anche la Tolfa-S.Severa».
Rom. Mos.

ULTIME NEWS