Pubblicato il

Topi a scuola: gli alunni disertano le lezioni

ALLUMIERE. Botta e risposta tra maggioranza e opposizione

ALLUMIERE. Botta e risposta tra maggioranza e opposizione

ALLUMIERE – Non si spegne in collina l’eco di proteste in merito ai topi morti che sono stati ritrovati nella di Allumiere. Mentre su facebook continua la protesta delle famiglie, molte delle quali hanno tenuto i propri figli a casa, il consigliere di minoranza, Vincenzo Sgamma, ha presentato un’interrogazione: «Chiedo al sindaco Battilocchio come mai lui, essendo responsabile della salvaguardia della salute dei cittadini, non ha disposto un’immediata chiusura delle attività scolastiche per la disinfestazione per urgente necessità come prevede la legge in materia di salvaguardia della salute dei lavoratori e degli utenti in questo caso giovanissimi?». Dai banchi della minoranza tuona poi il consigliere Domenico Vittori (Fontanatonna): «La superficialità e l’incompetenza dell’amministrazione comunale nell’affrontare le emergenze mette stavolta a rischio la salute e l’igiene dei bambini e ragazzi della scuola materna e media. Da giorni si lamentava la sgradevole puzza di animale morto nei locali della scuola, ma solo mercoledì pomeriggio si è intervenuti per rimuovere la carcassa di un topo al piano terra della scuola precisamente nell’ascensore. A quanto pare è stata bonificata solo la zona attigua al ritrovamento della carcassa e l’esterno dell’edificio – spiegano Vittori e i fontanaroli – ma nulla è stato fatto per bonificare il resto del plesso (soprattutto i locali interni). Molti sono i genitori che ci hanno contattato preoccupati per avere notizie certe sull’accaduto e per protesta in tanti hanno tenuto i figli a casa. Registriamo per l’ennesima volta lo scollamento totale tra questa amministrazione e i cittadini e chiediamo che venga immediatamente ripristinata la normalità nel pieno rispetto delle norme igienico-sanitarie dell’istituto». Rispedisce le accuse al  mittente la delegata alla Scuola Serena Rosati: «E’ incredibile quello che si sta dicendo contro di noi e non sono accuse vere. Martedì si è sentita la ‘‘puzza’’ e mercoledì è stato ritrovato il topo morto così mi sono attivata accelerando i tempi e mercoledì pomeriggio, in sinergia con il sindaco Battilocchio, la ditta ha operato la derattizzazione e ci ha rilasciato un certificato con il quale si attesta che giovedì 20 gli alunni potevano rientrare tranquillamente a scuola senza pericoli per l’incolumità dei ragazzi perché sono stati utilizzati prodotti moderni non nocivi per l’uomo. Tra l’altro proprio perché mi sono preoccupata della salute non solo degli alunni e docenti ma anche delle famiglie: visto che si doveva tenere una riunione mercoledì  pomeriggio l’ho rinviata. Mi ritengo pienamente soddisfatti per come abbiamo gestito la situazione. siamo a posto con la coscienza e non potevamo fare di meglio» (Rom. Mos.)

ULTIME NEWS