Pubblicato il

«Autobus, urge una corsa pomeridiana Tolfa-Fiumicino»

«Autobus, urge una corsa pomeridiana Tolfa-Fiumicino»

I pendolari di Tolfa, Allumiere, Civitavecchia e Santa Marinella hanno scritto alla Regione Lazio e al Cotral. Oltre 70 firme per chiedere di migliorare il servizio pubblico a disposizione di molti lavoratori che devono andare e tornare dall’aeroporto

TOLFA – Un autobus pubblico per andare e tornare dal lavoro. È quanto chiedono i pendolari dei Comuni di Tolfa, Allumiere, Civitavecchia e Santa Marinella che hanno scritto una lettera circostanziata, per la verità l’ennesima, indirizzata alla Regione Lazio e al Cotral (direttore Carlo Arcangeli) per chiedere l’istituzione di una corsa pomeridiana ‘‘Tolfa-Fiumicino aeroporto’’ andata e ritorno. La missiva, firmata  dal rappresentante dei pendolari, Carlo Armando Salvi, e accompagnata da oltre settanta firme, rimarca il crescente numero dei residenti nei comuni di Tolfa, Allumiere, Civitavecchia e Santa Marinella costretti ad andare a Fiumicino aeroporto per ragioni di lavoro. La richiesta, però, è  caduta nel vuoto: «Nessuno ci ha risposto – dicono i pendolari – non vorremmo dover rifare battaglie di anni, come già accaduto per ottenere la corsa della mattina». Nella lettera i cittadini del comprensorio chiedono in particolare l’istituzione di una corsa nella tratta Tolfa-Fiumicino aeroporto, andata e ritorno, con transito nei quattro comuni, «preferibilmente utilizzando il servizio autostradale come la corsa già esistente la mattina». I pendolari chiedono in modo particolare una corsa di andata (Tolfa-Fiumicino) con arrivo a destinazione intorno alle 14,40 circa e una corsa di ritorno con partenza dallo scalo di Fiumicino intorno alle 23,20 circa; ma anche una corsa nella medesima tratta con arrivo a Fiumicino aeroporto intorno alle 23,10 circa, e con un ritorno da Fiumicino aeroporto intorno alle 7,20. Il gruppo di pendolari sottolinea la possibilità di utilizzare, per questa ultima corsa il mezzo di andata della corsa mattutina con arrivo allo scalo di Fiumicino alle 6,40; ed il mezzo di ritorno dalla corsa pomeridiana con partenza dallo scalo di Fiumicino alle 23,20 circa. In sostanza corse adeguate a chi è costretto a fare turni lavorativi di pomeriggio o di notte. Tutto ciò, infatti, spiegano i pendolari del comprensorio, in considerazione del fatto che «una parte considerevole di cittadini di questi comuni è impegnata presso l’aeroporto di Fiumicino con le compagnie Alitalia, Aeroporti di Roma, Flight Care, Aviaparteners, Polizia di frontiera e che, per fini lavorativi, è costretta a spostarsi ogni giorno per recarsi sul luogo di lavoro con i propri mezzi; ma anche in considerazione dell’ottima riuscita della corsa mattutina, che peraltro si incrementa ogni giorno di nuove unità». Non ultimo, rilevano i pendolari, è da tenere presente «l’assenza di collegamenti pubblici pomeridiani per la tratta in questione, anche solo per la destinazione ‘‘Fiumicino Aeroporto’’, quale punto di imbarco». Alla missiva i pendolari hanno anche allegato le istanze dei comuni interessati al servizio.  Ma a quanto pare anche queste non hanno sortito alcun effetto. «Ora basta però – dicono i cittadini del comprensorio – qualcuno deve darci delle risposte concrete». (a.r.)

ULTIME NEWS