Pubblicato il

Apertura straordinaria del castello di Santa Severa

di GIAMPIERO BALDI
 

SANTA MARINELLA – Dopo più di due anni di mobilitazione e di battaglie con la Regione Lazio, il Comitato Cittadino per il castello di Santa Severa una vittoria l’ha ottenuta ed è quella di essere riuscito a far riaprire il maniero anche se a “tempo determinato”. Il Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti infatti ha accettato di procedere ad una riapertura sperimentale del complesso monumentale per permettere ai cittadini di fruire di un bene culturale di grande valore, unico per le sue caratteristiche in tutto il Mediterraneo. La Regione Lazio, proprietaria del castello, in attesa di definire il futuro del castello borgo antico insieme al Ministero per i Beni Culturali e al Comune, ha deciso di avviare una prima importante simbolica iniziativa in collaborazione con le 42 associazioni aderenti al Comitato Cittadino che dal marzo del 2012 si stanno battendo per assicurare al castello di Santa Severa una destinazione pubblica per fini culturali e turistici, così come indicato dal progetto approvato dal consiglio comunale e dalla mozione regionale. Da domani fino al 4 maggio quindi, sarà finalmente possibile accedere al castello tramite visite gratuite, curate dai volontari specializzati del Comitato, da anni operanti nel complesso monumentale. A coronamento dell’iniziativa, a partire dal giorno della festa della Liberazione, il Comitato ha organizzato un ricco programma di attività culturali e turistiche che faranno rivivere a cittadini e turisti  il castello e i suoi dintorni. “Il successo di prenotazioni per le visite guidate previste dal 25 aprile al 4 maggio, conferma le enormi potenzialità turistiche per il litorale nord di un sito di inestimabile valore culturale, artistico e archeologico. Viene reso di nuovo fruibile un gioiello del  nostro territorio che abbiamo il dovere di tutelare e valorizzare, affinché dispieghi fino in fondo tutte le sue potenzialità per il sistema produttivo del litorale nord legato all’economia dell’accoglienza, dell’enogastronomia, delle produzioni tipiche agricole e artigianali”. Lo dichiara in una nota Marco Vincenzi, capogruppo del Pd al consiglio regionale del Lazio. “Insieme allo straordinario valore culturale infatti -continua Vincenzi – va sottolineato il contributo che l’apertura del castello può dare all’economia dell’area. Merito del presidente Zingaretti e del comitato cittadino per il castello, per il sostegno e l’aiuto determinante nella programmazione culturale prevista nei giorni di apertura e nell’attività di promozione e valorizzazione. Con lo stesso impegno – conclude il consigliere regionale – lavoreremo per garantire l’apertura definitiva del castello, mettendolo in rete con gli altri siti di interesse storico, archeologico e artistico presenti sul litorale nord, in modo da creare un circuito che potrebbe fare da volano allo sviluppo delle attività presenti sul territorio e dare un forte impulso alle vocazioni economiche e produttive di questo quadrante della nostra regione”.
 

ULTIME NEWS