Pubblicato il

Snobbato da Equitalia, arrivano le forze dell’ordine

CIVITAVECCHIA – Singolare episodio accaduto a un civitavecchiese che si è recato all’ufficio di Equitalia per ricevere un rimborso di 83,39 euro dovuto a uno sgravio da parte dell’Agenzia delle Entrate, per una richiesta di maggiorazione Irpef non dovuta e quindi annullata per l’anno 2003. «Allo sportello – racconta il signor Massimo – mi rispondono che l’Agenzia delle Entrate ha annullato solo un rigo della cartella, quello relativo alla cifra richiesta per l’Irpef, ma non ha annullato gli altri righi, ossia le addizionali comunali e regionali della stessa Irpef, oltre agli interessi e che quindi prima di ricevere il rimborso devo pagare». «Anche un bambino capisce che se viene annullato il pagamento dell’Irpef – prosegue – è automaticamente nullo anche ciò che ne scaturisce, ovvero addizionali comunali e regionali e interessi, ma a quanto pare Equitalia non lo capisce o peggio, finge di non capire». Il signor Massimo ha chiesto al direttore di Equitalia Sud Spa Civitavecchia di scrivere le motivazioni di tale diniego: «Con fare strafottente – spiega l’utente – mi ha risposto che lui non mi avrebbe scritto niente e che potevo fare come mi pareva». Massimo si è rivolto alle forze dell’ordine, giunte sul posto dopo pochi minuti, alle quali ha spiegato la questione: «Poco dopo il direttore mi ha invitato con modi gentili a presentare un’istanza scritta per la richiesta delle motivazioni del diniego». Il signor Massimo, dopo questa esperienza, invita a chiamare sempre le forze dell’ordine «specialmente quando si trovano di fronte ad abusi e soprusi di certe amministrazioni che si dimostrano forti con i deboli e deboli con i forti», E conclude la sua lettera alla Provincia, appellandosi ai cittadini contribuenti, affinché firmino il referendum per l’abrogazione di Equitalia.

ULTIME NEWS