Pubblicato il

Disservizi Cotral: Battilocchio alza la voce

Il sindaco di Allumiere ha scritto due lettere alla Regione e alla direzione generale dell’azienda di trasporti per evidenziare i problemi cronici che da anni affliggono i pendolari. «Corse soppresse e ritardi che causano danni anche economici su studenti e lavoratori. Stiamo valutando la possibilità di ricorrere alle vie legali» 

Il sindaco di Allumiere ha scritto due lettere alla Regione e alla direzione generale dell’azienda di trasporti per evidenziare i problemi cronici che da anni affliggono i pendolari. «Corse soppresse e ritardi che causano danni anche economici su studenti e lavoratori. Stiamo valutando la possibilità di ricorrere alle vie legali» 

di ROMINA MOSCONI

ALLUMIERE – Da quindici giorni alcuni utenti segnalano l’assenza dei mezzi di trasporto del CO.TRA.L. soprattutto nelle fasce orarie delle 7,20 e 7,45 e 8,15 che riguardano principalmente il trasporto di studenti e di lavoratori che si recano a Civitavecchia e quindi il sindaco di Allumiere, Augusto Battilocchio ha scritto due lettere di denuncia indirizzate al presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti e al direttore generale e al responsabile di zona della Cotral. «Da parte del Cotral non c’è stata la minima informazione sulle motivazioni inerenti questi disservizi, causando nella popolazione grave disagio e disorientamento. Questi atteggiamenti, oltre a provocare un comprensibile risentimento degli utenti, si palesano in aperto contrasto con gli impegni assunti dal Cotral in ordine alla messa a disposizione di mezzi idonei al trasporto in sicurezza degli utenti che sono per lo più studenti e lavoratori che non hanno mezzi di trasporto alternativi per adempiere alle necessità della vita quotidiana e quindi subiscono un danno economico visto che hanno pagato l’abbonamento in anticipo e, ancora più grave, subiscono anche un danno materiale che si ripercuote sul lavoro e sull’andamento scolastico. Nel denunciare il comportamento scorretto dal parte del Cotral, la nostra amministrazione comunale denuncia il fatto anche alla Regione Lazio, affinché intervenga per attivare tutte le iniziative atte a garantire ai nostri pendolari i diritti più elementari, quali quello di potersi recare a scuola e a lavorare». Battilocchio, quindi, sposa la causa dei suoi concittadini e alza la voce spiegando che: «Non è più possibile per i cittadini sopportare i disagi creati dal Cotral anche perchè sono problemi annosi che non accennano a diminuire. Denunciamo quindi, ancora una volta, la situazione grave di interruzione di pubblico servizio e annunciamo che stiamo valutando anche le possibilità di adire per vie legali». 

ULTIME NEWS