Pubblicato il

Mercato, tutto tace

CIVITAVECCHIA – Tutto tace al mercato. Tutti sono ai propri posti, quelli provvisori da quasi quattro anni, come se l’ordinanza del commissario Ferdinando Santoriello non fosse mai stata emessa. E così, nonostante lo scorrere dei giorni indicati dal cronoprogramma, del trasferimento neanche l’ombra. «Ad oggi – spiegano dalla macelleria Mezzana all’interno della struttura ittica – l’obiettivo del mercato è quello di rimanere uniti e compatti, di trasferirci tutti insieme o comunque a distanza di poco tempo gli uni dagli altri». Ma la cosa non sembra facile. I macellai non hanno ancora le chiavi dei  nuovi box. «Se San Lorenzo verrà trasferito a giorni, il mercato sarà ancora una volta spaccato – hanno aggiunto – chiavi in mano possiamo almeno intanto allestire i box, visto che ci vuole circa un mese: nel frattempo la parte burocratica va avanti e si accelerano i tempi. Inoltre eviteremmo di continuare a pagare le penali ed i magazzini dove stiamo tenendo banconi ed attrezzature acquistate e non ancora consegnate. Eppure i lavori all’interno del mercato ittico sono terminati da un mese; poi si è fermato tutto». Da cronoprogramma San Lorenzo doveva esere già da tempo nella nuova struttura di piazza Regina Margherita, ma l’intenzione degli operatori non è quella di trasferirsi da soli. La palmetta dovrebbe lasciare la piazza per la riqualificazione, ma anche in questo caso gli operatori, senza certezze su tempi e spesa, non si trasferiranno facilmente. Segnaletica per l’ortofrutta non ce n’è. E le superfetazioni? Silenzio anche in questo caso. Le casette di legno non sono state ancora trasferite attorno all’ittico e non sembra siano stati affidati i lavori per la realizzazione delle basi. Eppure il commissario contava di vedere completato il trasferimento entro l’11 maggio. Una data che, ancora una volta, passerà senza nastri tagliati. 

ULTIME NEWS