Pubblicato il

"La manifestazione “Tarquinia in festa” va cambiata"

TARQUINIA. Il sindaco Mazzola: «Convocherò la società Hermes e i commercianti. Ne propongo il rilancio con quattro punti»

TARQUINIA. Il sindaco Mazzola: «Convocherò la società Hermes e i commercianti. Ne propongo il rilancio con quattro punti»

TARQUINIA – Troppi banchi con prodotti di scarsa qualità e bancarelle per la vendita dei cibi che fanno pure concorrenza ai ristoranti. Ma non solo. Anche una logistica che oscura i negozi oltre alla vendità di prodotti di scarsa qualità. I commercianti del centro storico di Tarquinia criticano la manifestazione ‘‘Tarquinia in festa’’ che si svolge in paese in concomitanza con la Mostra Mercato delle Macchine agricole in corso al Lido. E sullo stesso argomento prende la parola anche il sindaco Mazzola: «Le critiche dei commercianti per la fiera organizzata dalla società Hermes sono fondate – dice il primo cittadino – Ma non sono mai andati oltre le parole. La manifestazione non ha più motivo di esistere a queste condizioni. Ne propongo il rilancio su quattro punti». «Premesso che è la Regione Lazio ad autorizzare questo tipo di rassegne, la giunta ha deciso all’unanimità di sospendere la concessione dell’uso del suolo pubblico per il 2015. – prosegue Mazzola – A breve convocherò la società Hermes, i commercianti e tutte le realtà coinvolte per un incontro, da cui ripartire se si vuole voltare pagina. Sono quattro i punti qualificanti del mio progetto: il primo riguarda la garanzia di avere espositori di qualità; il secondo è di prevedere una nuova e più razionale dislocazione degli stand; il terzo è il diretto coinvolgimento dei commercianti; il quarto è lo spostamento della data. L’obiettivo è di trasformare la fiera in un appuntamento di richiamo turistico che dia benefici reali all’economia tarquiniese. Così come è pensata ‘‘Tarquinia in festa’’ non ha più nessuna utilità e mortifica il centro storico». 

ULTIME NEWS