Pubblicato il

Consiglio ad alta tensione su differenziata e biblioteca

Santa Marinella. Raffica di interrogazioni

Santa Marinella. Raffica di interrogazioni

S. MARINELLA – Movimentato consiglio comunale, quello di ieri, che registrava diversi punti all’ordine del giorno molto importanti. Diverse infatti sono state le interrogazioni presentate dai gruppi consigliari di minoranza su temi di carattere sociale. Tra questi la vicenda relativa alla ristrutturazione della biblioteca comunale i cui lavori dovevano essere portati a termine in sei mesi ed invece si stanno protraendo da oltre due anni. «Questo perchè – dice l’esponente della lista civica Un’Altra Città è Possibile Paola Rocchi – ci sono voluti cinque mesi per smaltire un cassone dell’acqua in amianto, un anno per allacciare il contatore Acea, mentre tutti sapevano delle difficoltà dell’impresa che praticamente aveva messo tutti gli operai in cassa integrazione. Ora inizieranno altri problemi per quel che riguarda la Passeggiata al Mare, che sarà interessata ad interventi di consolidamento, proprio nella imminenza dell’apertura della stagione estiva. Sinceramente credo che ci siano dei problemi per quel che riguarda la questione dei lavori pubblici». Per quanto attiene invece ai rapporti abbastanza movimentati con la Gesam, la società che ha in appalto la raccolta differenziata, il delegato competente Marco Maggi ha voluto far presente che «in effetti ci sono stati dei problemi con l’azienda, ma negli ultimi tempi siamo riusciti a instaurare un rapporto più collaborativo con loro ed il fatto che abbiamo raggiunto il 68% della differenziata, vuol dire che le cose stanno andando bene». Bianchi, consigliere del Pd, smentisce tale situazione ottimistica dichiarando che «la raccolta differenziata ha preso il via due anni dopo e tuttora, a Santa Severa, ancora non è completata». L’assise ha poi trattato il punto riguardante il regolamento relativo alla costituzione dell’albo comunale delle associazioni. Un obbligo questo per ottenere, da parte dei gruppi di volontari riuniti in associazione che organizzano eventi, il contributo o il patrocinio del Comune. L’iscrizione avrà la validità di cinque anni e andrà rinnovata entro il 31 ottobre. Dopo una discussione tra i capigruppo, comunque, è stato deciso di rinviare il punto in questione, così come quelli inerenti gli altri regolamenti, alla prossima seduta comunale. (Gi.Ba.)

ULTIME NEWS