Pubblicato il

"Aspettiamo risposte concrete"

"Aspettiamo risposte concrete"

Gli ex lavoratori della Servizi Integrati in presidio fisso fuori i cancelli del Cta

CIVITAVECCHIA – “Non vogliamo essere l’ennesimo dramma sociale utilizzato a scopi elettorali”. Lo gridano a gran voce gli ex lavoratori della Servizi Integrati, licenziati dal 1° maggio scorso e in presidio permanente, da lunedì, fuori i cancelli del Cta (Civitavecchia Terminal Auto), pur apprezzando l’interessamento dimostrato dalle varie forze politiche. “Il problema dell’occupazione deve essere monitorato costantemente e non solo nei periodi in cui si è prossimi al voto – hanno spiegato i lavoratori – anche perché gli errori perpretati dalle varie amministrazioni stanno ricadendo solo ed esclusivamente sulla classe operaia. Noi stiamo lottando per avere certezze per il nostro futuro e dei nostri figli”.
La Filt Cgil di Roma Nord Civitavecchia, che sta sostenendo la lotta dei lavoratori, richiama tutte le forze politiche che oggi si condidano a governare Civitavecchia, insieme alla Regione, alle altre forze imprenditoriali ed istituzionali e all’Autorità Portuale, “ad assumersi la responsabilità di progettare nuove soluzioni per dare a questo territorio – hanno spiegato dal sindacato – una solida speranza di uscire da una crisi occupazionale senza precedenti. Noi, tutti i lavoratori e le famiglie, aspettiamo risposte concrete ai problemi e non proclami. È su queste priorità che il nuovo governo locale deve affermare la sua credibilità e la sua responsabilità”.
 

ULTIME NEWS