Pubblicato il

Tidei diffida Santoriello

CIVITAVECCHIA – Una diffida stragiudiziale è stata inviata dal candidato sindaco del Pd Pietro Tidei al commissario straordinario Ferdinando Santoriello. Una diffida che tende a richiamare alla più diffusa giurisprudenza il Commissario “che come figura – ha spiegato Tidei – dovrebbe occuparsi della sola ordinaria amministrazione. Sullo sfondo la possibilità che invece Santoriello assuma decisioni che peserebbero come un vincolo sulla prossima amministrazione”. Tidei ricorda infatti che il 25 aprile sono stati presentati ufficilamente candidati sindaci e liste in corsa per le prossime amministrative. Nonostante questo, si legge nel testo della diffida “successivamente a questa data, risulterebbero assunte, o in via di assunzione da parte del Commissario Prefettizio – scrive Tidei – iniziative proprie del Consiglio comunale come modifiche di assetti societari, statuti societari, disposizioni sul patrimonio, riorganizzazione degli organici e degli uffici, nomine, pur non ricorrendo evidentemente i requisiti di urgenza ed improrogabilità”. Motivi per i quali diffida il commissario Santoriello al rispetto delle disposizioni di legge, “al fine di evitare – ha concluso Tidei – probabili e gravosi contenziosi per l’ente, relativi all’annullamento o alla determinazione della nullità assoluta degli atti posti in essere in violazione di tale disposizione di Legge”.

ULTIME NEWS