Pubblicato il

Bocconi avvelenati: cani in pericolo a piazza Calamatta

di FLAVIA BAZZANO

CIVITAVECCHIA – Tre bocconi avvelenati sono stati ritrovati in via delle Vecchie Mura. È accaduto questa mattina presto, quando una coppia di anziani che passeggiava con il proprio cane ha notato le polpette e ha provveduto alla loro immediata rimozione. «Non aveva l’aspetto di normale cibo per cani o per gatti – afferma il marito – le polpette erano troppo ‘‘ben fatte’’. Sembravano fatte di macinato  di carne, rotonde, di circa cinque centimetri di diametro e appena le ho notate, le ho buttate, non si sa mai. Non abbiamo pensato di conservarle per farle analizzare, ma ci è venuto naturale toglierle subito dalla strada. Dopo averle gettate nella spazzatura abbiamo avvertito tutti quelli che conoscevamo. È un gesto veramente ignobile». Nella stessa mattinata alcuni dei residenti della zona, capitanati dall’anziano, hanno deciso di inoltrare l’avvertimento ai propri concittadini affiggendo un cartellone  in piazza Calamatta, rivolgendosi in particolare ai proprietari di cani. Ma i cittadini, indignati, temono per la sicurezza non solo dei propri animali domestici: «Le polpette sono un problema anche per i bambini – afferma una mamma presente all’affissione del cartellone – i bambini giocano con tutto e quando vedono qualcosa che sembra attraente, provano subito ad assaggiarla. Non voglio neanche immaginare cosa succederebbe se le mangiassero».
L’allarmismo dei presenti è giustificato da precedenti ritrovamenti di bocconi avvelenati. Episodi simili, infatti, si erano verificati nel mese di aprile, quando a causa di  polpette piene di lumachicida nascoste non solo in via Bramante ma addirittura nel dog park di san Liborio dove, tre cani erano stati ridotti in fin di vita. Precedentemente, a gennaio, il cane da caccia di un crocierista era morto dopo una breve passeggiata nella zona del porto. I residenti di Piazza Calamatta e dintorni che hano partecipato all’affissione, hanno testimoniato, inoltre, che di recente anche nella zona un cane aveva sofferto di forti malesseri gastrointestinali, probabilmente dovuti a sostanze tossiche ingerite. I cittadini, furiosi, auspicano maggior controllo da parte degli operatori ecologici ma soprattutto che vanga messa fine a questi atti vergognosi.

ULTIME NEWS