Pubblicato il

Privilege, presidio ancora in atto

Privilege, presidio ancora in atto

Gli operai attendono i bonifici. Ieri riunione per definire le lavorazioni per preparare il cantiere all'arrivo dei consulenti bancari

CIVITAVECCHIA – Ancora in atto il presidio dei lavoratori della Privilege Yard, in protesta da oltre 50 giornal cantiere nella zona nord del porto. Gli operai, infatti, sono ancora in attesa dei bonifici relativi agli stipendi di novembre e dicembre e della tredicesima, come promesso nei giorni scorsi dal nuovo consulente d’azienda Angelo Rosi, a cui è stata affidata la procedura di concordato preventivo. I lavoratori hanno anche richiesto i CRO, odice riferimento operazione, “ma ci hanno risposto – hanno spiegato – che arriveranno prima i bonifici dalla banca svizzera. In altre occasioni, come l’ultimo pagamento, i bonifici hanno impiegato solo 24 ore per arrivare. Continuiamo ad aspettare”. E lo ripetono: finché l’ultimo operaio non sarà pagato, non toglieranno il presidio. Ieri intanto si è svolto l’incontro tra le ditte ed il consulente di crisi Rosi ed è stato stabilito un lavoro di un paio di settimane per una ditta, impegnata nei ponteggi e nella sistemazione dei teloni. Altre ditte saranno impegnate per un paio di giorni per ripristinare i luoghi e sistemare l’officina. Tutto questo in vista del sopralluogo che dovranno effettuare i consulenti delle banche, e in particolare della Barkclays, per l’erogazione del finanziamento da 90 milioni di euro. “Certo è – ha concluso la segretaria Fiom Elsa Bertero – che finché non verranno pagati gli stipendi non inizierà alcun lavoro”.        

ULTIME NEWS