Pubblicato il

Il sindaco Mazzola torna a chiedere un presidio fisso dei vigili del fuoco

TARQUINIA – «Tarquinia ha bisogno di un presidio permanente dei vigili del fuoco». Lo torna a chiedere il sindaco Mauro Mazzola, che ha inviato una lettera al sottosegretario del Ministero dell’Interno Gianpiero Bocci, al capo dipartimento del corpo dei Vigili del Fuoco Alberto di Pace e al presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti. «Non stancherò di battermi per avere nella nostra città il presidio permanente. – prosegue il primo cittadino – Occorre rafforzare il dispositivo dei vigili del fuoco sul litorale, perché il servizio attuale, che copre dalle ore 8 alle ore 20, è insufficiente. E non si deve dimenticare che viene svolto tra mille difficoltà economiche. Le autorità competenti ci devono ascoltare». Il comando provinciale di Viterbo è distante 50 chilometri per 45 minuti di percorrenza; quello di Civitavecchia dista a 20 chilometri ma la città ha molte criticità: un porto d’importanza internazionale, due centrali elettriche e insediamenti industriali di grande rilevanza; la presenza della statale Aurelia e della linea ferroviaria Roma-Pisa. «Non voglio la luna, ma solo che si prenda atto della realtà dei fatti. – conclude il primo cittadino – Di fronte a queste criticità è impensabile che Tarquinia non abbia un presidio fisso dei vigili del fuoco».

 

ULTIME NEWS