Pubblicato il

Porta a porta: dal primo luglio l'ampliamento

LADISPOLI – Partirà il prossimo primo luglio a Ladispoli la raccolta differenziata porta a porta nei quartieri Marina di San Nicola, Palo Laziale, Campo sportivo e nelle campagne. “Il Comune di Ladispoli – ha detto il delegato del sindaco Paliotta all’Igiene urbana, Claudio Lupi – sta mettendo in campo una serie di iniziative per trasformare radicalmente il servizio raccolta dei rifiuti avviandosi verso il sistema del porta a porta. In previsione dell’ampliamento che partirà il prossimo primo luglio sono stati già fissati degli incontri con le associazioni e con gli amministratori di condominio. Più in particolare il 4 giugno alle 16 presso l’aula consiliare di piazza Falcone abbiamo invitato le Associazioni, i Comitati di quartiere, i Comitati di cittadini ad un incontro con l’obiettivo di informare, coinvolgere gli stakeholder e, in particolar modo, di raccogliere suggerimenti e osservazioni e disponibilità ad eventuali collaborazioni attive. Alle 18, sempre in aula consiliare, abbiamo inviato gli amministratori dei condomini interessati all’ampliamento del porta a porta. Con il sistema porta a porta i condomini, infatti, riceveranno una dotazione di contenitori carrellati, calcolata sul numero degli utenti di ogni unità condominiale”. La collocazione dei contenitori carrellati dovrà rispondere ai requisiti di pertinenza privata, accessibilità e sicurezza, e ogni condominio avrà il compito di: esporre i contenitori su suolo pubblico nei giorni ed orari indicati in calendario, ritirare i contenitori su suolo privato, al più presto dopo lo svuotamento, avere cura dei contenitori, affidati ai condomini in comodato d’uso gratuito. I contenitori carrellati dovranno essere esposti fronte strada nel rispetto dei giorni e degli orari indicati nel calendario di raccolta e come previsto da Regolamento Comunale per la Gestione dei Rifiuti Urbani ed Assimilati. “E’ ovvio – ha proseguito Lupi – che per questo importante cambiamento, dovranno essere affrontate alcune questioni logistiche, soprattutto per quanto riguarda l’individuazione, entro il perimetro delle singole proprietà, di aree idonee ad ospitare i vari contenitori necessari alla raccolta dei diversi tipi di rifiuti. Il sistema ” porta a porta ” non sarà affatto semplice da realizzare se non riusciremo e a creare  una nuova cultura ed una nuova sensibilità ambientale ed una forte attenzione al decoro urbano. Ecco perché è fondamentale una fase preliminare di informazione e divulgazione. Nei prossimi giorni verranno comunicate le date degli altri incontri con la cittadinanza”.

ULTIME NEWS