Pubblicato il

Battilocchio: "L'obiettivo è superare le 20 mila preferenze"

CIVITAVECCHIA – “E’ stata una campagna elettorale breve ma intensa – spiega Battilocchio – ho avuto, rispetto a molti dei miei competitor, delle facilitazioni visto che la mia rete di contatti sulle quattro regioni è sempre stata viva e molto produttiva. Paradossalmente gli incontri più complicati a livello tecnico li abbiamo avuti a Civitavecchia. La campagna delle amministrative non ha infatti lasciato molto spazio per quella delle europee nonostante l’importanza che queste ricoprono a livello comunitario. Civitavecchia ed il territorio avranno la possibilità di eleggere un proprio rappresentante in uno dei due partiti che a livello europeo decidono le linee guida della commissione europea”.
Battilocchio si esprime anche su quelle che sono le sue aspettative: “Così come fatto nella legislatura che si è chiusa nel 2009 e che mi ha visto come uno degli europarlamentari più presenti e attivi, ho la volontà di rappresentare il mio territorio e portare avanti le istanze dei miei concittadini ma anche delle popolazioni meno fortunate. In questi anni, infatti, gli impegni portati avanti a livello di solidarietà hanno portato i primi frutti e diversi componenti della comunità internazionale ce lo continuano a riconoscere. Attraverso la collaborazione con importanti ministeri e ambasciate abbiamo realizzato una vera e propria rete di micro-cooperazione che ha visto protagonista tutto il territorio in una lunga maratona di beneficenza e sensibilizzazione”.
Nonostante abbia già ricoperto due mandati da sindaco di Tolfa e uno da europarlamentare Battilocchio sarà il più giovane della lista di Forza Italia: “Continuano a passare gli anni, ma continuo ad essere il più giovane. Segno evidente che qualcosa non va bene nel ricambio generazionale dei partiti. Nel mio precedente mandato ho fatto conoscere le opportunità europee a tanti cittadini e ragazzi del territorio con continue iniziative che hanno visto protagonisti anche i tantissimi stagisti che ho avuto il piacere di ospitare e conoscere nel corso del mio lavoro a Bruxelles. Grande soddisfazione è stata inoltre per me quella di poter collaborare con tantissimi scuole del comprensorio. I ragazzi sono il nostro futuro e conoscendoli sono sempre più fiducioso”.
Per l’ex sindaco di Tolfa è ormai diventato indispensabile per la macchina comunitaria avere rappresentanti dall’alto profilo internazionale: “I miei studi internazionali e le mie due lauree sono state fondamentali per il dialogo interculturale che è alla base del modello europeo”.
Battilocchio fissa la sua asticella delle preferenze: “L’ambizioso traguardo che mi pongo è quello di superare le 20 mila preferenze. Con quella cifra me la giocherò per un seggio a Bruxelles”.

ULTIME NEWS