Pubblicato il

Europee, a Tarquinia Ghirga supera Battilocchio

Anche a Montalto vince il Pd con il 39,38%. A Ladispoli e Fiumicino trionfano i grillini. Nessuna sorpresa a Cerveteri

Anche a Montalto vince il Pd con il 39,38%. A Ladispoli e Fiumicino trionfano i grillini. Nessuna sorpresa a Cerveteri

TARQUINIA – Tarquinia in linea con il dato nazionale per le elezioni Europee. Anche nella città etrusca il Partito democratico ha ottenuto 2.698 voti pari al 38,78%, il Movimento cinque stelle si è invece fermato al 26,36%, pari a 1834 voti. Forza Italia terzo partito anche a Tarquinia con 1431 preferenze pari al 20,58%. Molto indietro Fratelli d’Italia che si è fermato al 4,27% con 297 preferenze. Lista Europa con Tsipras ha invece ottenuto 3,22% (224 voti) e solo dopo il Nuovo Centrodestra con il 2,97% (207 voti). Lega nord ha ottenuto l’1,94% con 135 voti; a seguire Scelta europea con Guy Verhofstadt 0,89% con 62 voti; Italia dei Valori (Idv) 0,46% con 32 voti e Federazione dei Verdi- Green Italia 0,45% (31 voti). Nella città etrusca hanno votato il 52,54% degli aventi diritto, pari a 7.195 votanti su 13.695 elettori. Buona la performance di Alessandro Battilocchio (FI) che ha ottenuto 243 voti, superando Antonio Tajani che ha ottenuto 226 preferenze (a seguire Adriano Redler 207, Alessandra Mussolini 191, Armando Cisani 74, Paolo Bartolozzi 47).  Ma il grande exploit è stato quello di Giovanni Ghirga (Movimento cinque stelle)  che nella cittadina etrusca ha ottenuto 391 voti, terzo più votato tra tutti i candidati. Il più votato, invece, è stato Roberto Gualtieri, del Partito democratico, che ha ottenuto 568 preferenze, seguito da Goffredo Maria Bettini, sempre del Pd che ha ottenuto 465 preferenze (sempre nel Pd a seguire è stata votata Simona Bonafè con 328 voti, David Maria Sassoli con 151 voti, Ilaria Bonaccorsi 109 preferenze, ed Enrico Gasbarra 103) . La più votata nei Fratelli d’Italia è stata invece Giorgia Meloni con 147 preferenze (Fabrizio Bracconieri 29, Marco Scurria 20). La tarquiniese (così si definisce) Corinna Marzi di Scelta Europea con Guy Verhofstadt si è fermata a 30 preferenze, mentre soltanto una per Stefano Schiavi, candidato del territorio della Lega Nord. Nel Nuovo centrodestra a Tarquinia si è imposto Carlo Casini con 49 preferenze, seguito da Roberta Angelilli (40), Beatrice Lorenzin (28), mentre zero preferenze per Alfredo Antoniozzi. A Montalto di Castro vittoria  del Pd di Matteo Renzi che ha ottenuto 1.654 voti, pari al 39,38% delle preferenze, seguito dal Movimento Cinque Stelle che ha ottenuto 950 preferenze pari al 22,62%, terza Forza Italia con 852 preferenze pari al 120,29%,  lasciandosi alle spalle Fratelli D’Italia che con 282 voti si è attestata al 6,71%. Mentre 100 voti per l’NCD di Alfano che si è fermato al 2,38%. Gli elettori chiamati alle urne a Montalto di Castro erano 6.851, hanno votato 4.200 aventi diritto pari al 61,30%, 4030 sono stati i voti validi. Nel Pd Enrico Gasbarra è stato il più votato della lista con 320 voti, seguito da Simona Bonafè con 261 voti,  seguita da Goffredo Maria Bettini con 161 preferenze e Roberto Gualtieri con 149 voti, David Maria Sassoli ha ottenuto 46 voti. Il più votato  in Forza Italia nella cittadina castrense è stato Alessandro Battilocchio con 166 preferenze, Antonio Tajani (79), seguito da Luciano Ciocchetti 54 e Alessandra Mussolini 49. Nel Movimento Cinque stelle Ghirga avanti con 169, e Fratelli d’Italia ha visto imporsi Giorgia Meloni con 133 voti. Quindici voti per Beatrice Lorenzin NCD seguita da Arturo Cerulli, Carlo Casini 11, Roberta Angelilli9 e Alfredo Antoniozzi 3. Anche a Cerveteri nessuna sorpresa,  primo partito il Pd che ha ottenuto il 32,64% delle preferenze pari a 4811 voti, secondo il Movimento cinque stelle con il 30,55% (4502 voti), seguito da Forza Italia (20,65%) e Fratelli d’Italia 4,93%. Nella città etrusca gli elettori chiamati alle urne erano 28265, hanno votato 15.166 pari al 53,65% degli aventi diritto. A Ladispoli tronfano invece i grillini con il 31,36% delle preferenze (4.420 voti), subito a seguire il Pd con il 30,67% (4323 voti) e Forza Italia si attesta al 23,78% pari a 3352 voti. Nella città del sindaco Paliotta, targato Pd, hanno votato il 51,61% degli aventi diritto, pari 14469 votanti contro i 28.030 chiamati alle urne. Anche a Fiumicino ha la meglio il Movimento di Beppe Grillo con il 34,88% delle preferenze, pari a 9.512 voti, seguito dal partito democratico con il 34,34% (9366) e Forza Italia  sempre terza con il 16,57%. A Fiumicino hanno votato il 50,80% degli aventi diritto, pari a 28044 votanti su 55.200 elettori.

ULTIME NEWS