Pubblicato il

Un fendente all’addome solo per gelosia

Un fendente all’addome solo per gelosia

MONTALTO DI CASTRO. Teodoro Steano di 42 anni ha aggredito la moglie durante una lite in casa in un appartamento ex Enel. Ha utilizzato un coltello da cucina. E’ stato arrestato dai Carabinieri con l’accusa di tentato omicidio, minacce e maltrattamenti 

MONTALTO – Una lite furibonda tra marito e moglie per ragioni di gelosia è degenerata in una violenta aggressione. Teodoro Steano, operaio 42enne di origini campane ma residente nella cittadina castrense, ha accoltellato all’addome la moglie, Franca Tuppo, una casalinga di 41 anni, ricoverata presso l’ospedale di Tarquinia dove è giunta stanotte in gravissime condizioni. L’uomo è stato ammanettato dai Carabinieri di Montalto di Castro, poco dopo il terribile episodio avvenuto in casa, in un appartamento dei palazzi situati nel quartiere popolare ex Enel, in presenza anche di alcuni dei quattro figli. Il fatto è accaduto poco dopo la mezzanotte. L’ennesimo battibecco, come tanti ce ne sarebbero stati, fino ad arrivare alla furia omicida. Il movente, secondo una prima ricostruzione, sarebbe proprio legato a motivi di gelosia che il marito nutriva nei confronti della moglie. L’uomo, colto da un improvviso raptus, si è quindi recato in cucina, ha afferrato il coltello (17 centimetri di lama), si è diretto in camera da letto dove si trovava la donna ed ha sferrato un fendente all’addome della moglie, poi è fuggito. Subito una figlia ha lanciato l’allarme ai carabinieri. Poco dopo, l’uomo stesso ha telefonato e si è costituito alle forze dell’ordine. La donna è stata trasportata all’ospedale con l’ambulanza della Misericordia in  codice rosso. I medici del nosocomio etrusco l’hanno sottoposta stamattina ad un delicato intervento chirurgico. Le sue condizioni sono ora migliorate e sarebbe fuori pericolo. Steano si trova recluso presso il carcere di Civitavecchia con l’accusa di tentato omicidio, minacce e maltrattamenti in famiglia. A salvare probabilmente la donna sarebbe stata la rottura del manico del coltello che i carabinieri hanno sottoposto a sequestro. (a.r.)

ULTIME NEWS